Demis stroncato da un infarto a 41 anni. Il cameriere si è sentito male durante la notte

Lunedì 8 Novembre 2021 di Marco Vannozzi
Demis Orsetti

SPINETOLI -  La giornata di domenica è spezzata da una tragica notizia: viene ritrovato senza vita il corpo di Demis Orsetti, 41 anni. La scomparsa improvvisa è accaduta sabato a notte. Sono ancora da accertare le cause della morte ma con ogni probabilità si è trattato di un infarto fulminante che si è rivelato fatale. Demis Orsetti era molto conosciuto: residente a Controguerra, era il capo cameriere storico del ristorante “La Locanda degli Amici” di Spinetoli

 

 

Saracinesche abbassate
E ieri saracinesche abbassate in segno di lutto nel noto locale della Vallata del Tronto. In poche ore tantissime persone sono venute a conoscenza della tragica notizia. «Ventisette anni sempre insieme.... grazie per la tua splendida amicizia. Fai buon viaggio amico mio,e guidaci tu da lassù. Ti voglio bene... », scrive Raffaele Santori, titolare del ristorante sul suo profilo social. E molti si stringono attorno al ricordo di Demis, grande lavoratore, apprezzato e stimato da tutti. Centinaia sono i messaggi apparsi. 


Il ricordo
«Lascia un vuoto incolmabile in tutti quelli che lo hanno conosciuto e in chi ha avuto l’onore di averlo come collega. Ciao grande Demis». «Ciao amico mio…il tuo sorriso la tua simpatia e la tua bontà d’animo mancheranno a tutti….Ti voglio bene», «Eri eccezionale nel tuo lavoro! Sempre positivo e disponibile ad accontentarci. Non ci sono parole per esprimere il dispiacere che abbiamo». «Un ragazzo d’altri tempi. Un gran lavoratore e una persona onesta, sempre pronto ad accoglierti con un sorriso. Ci mancherai». «Mi mancherai veramente tanto e le tue bellissime serate sempre nel mio cuore. Ancora non ci crediamo, non ci sono parole. Ciao Demis, ragazzo fantastico», si legge tra i tanti messaggi in ricordo di Demis.


Il malore fatale
Purtroppo l’età media delle persone colpite da infarto negli ultimi anni si è abbassata notevolmente, il dato infatti, scende dai 64 ai 60 anni di età. Tuttavia, la casistica degli under 50 vittime di attacco di cuore è sempre più ampia. L’infarto è una di quelle malattie che colpisce senza troppi preavvisi, o meglio, bisogna essere bravi ad anticiparne i sintomi, magari e soprattutto, grazie ad una prevenzione mirata.

 

Ultimo aggiornamento: 18:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA