I carabinieri intervengono in soccorso di una donna picchiata dal marito. La signora al pronto soccorso, l'uomo in carcere

Giovedì 19 Maggio 2022
Una pattuglia dei carabinieri

SPINETOLI - I Carabinieri della Compagnia di San Benedetto, chiamati da una donna di origini romene di 48 anni, sono intervenuti nella sua abitazione di Spinetoli, dove veniva trovato suo marito, un 59enne romeno il quale, a dire della donna, l’avrebbe percossa al volto e alla testa prima dell’arrivo dei militari.

 

L’uomo, in stato di particolare agitazione, tentava ripetutamente di avventarsi contro la donna anche in presenza dei militari che sono stati costretti ad intervenire energicamente per bloccarlo e riportarlo alla calma. La donna, visitata al pronto soccorso di San Benedetto, ha ottenuto 20 giorni di prognosi per traumi e contusioni in varie parti del corpo. L’uomo è stato portato poi in caserma e tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

La 48enne ha successivamente denunciato di essere stata vittima più volte di percosse negli ultimi anni da parte del marito per futili motivi. L’arrivo dei Carabinieri è stato provvidenziale per fermare l’uomo, conosciuto alle forze dell’ordine, e permettere che la donna venisse immediatamente curata al locale nosocomio. L’arresto dell’uomo è stato già convalidato dai Giudici del Tribunale di Ascoli ed è in carcere.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA