Sant’Agostino, sprint finale ad Ascoli. Impalcature via entro giugno. Rientrano Infanzia e Primaria

Ex Banca d’Italia, ultimi dettagli poi parte il cantiere

Sopra, il cantiere della scuola Sant’Agostino
Sopra, il cantiere della scuola Sant’Agostino
di Luca Marcolini
2 Minuti di Lettura
Sabato 25 Maggio 2024, 02:20 - Ultimo aggiornamento: 11:44

ASCOLI Nel composito puzzle delle sedi scolastiche da mettere in sicurezza, si inserisce un nuovo tassello, mentre altri due arriveranno entro l’anno. A giugno, si concluderanno i lavori di adeguamento sismico della scuola per l’infanzia e primaria di Sant’Agostino, dopo uno slittamento dovuto al rincaro dei prezzi dei materiali. Già all’inizio del prossimo mese sarà completato l’intervento sulla parte interna della struttura. Entro giugno, si prevede la conclusione dei lavori nella parte esterna. Questo significa che, con certezza, da settembre torneranno in sede tutti i bimbi della Sant’Agostino costretti a trasferirsi nelle sedi provvisorie. 

Altri trasferimenti

Sempre a settembre, a trasferirsi saranno gli alunni della Media Cantalamessa, che inizieranno il nuovo anno alla scuola Ceci a Borgo Solestà, e quelli della Primaria di Monticelli, ospitato dalla vicina scuola media. Per le fasi successive, invece, si stanno mettendo a punto le procedure per l’avvio dei lavori – come già annunciato in consiglio comunale - nell’ex sede della Banca d’Italia con la funzione di ospitare, una volta pronta, prima i ragazzi della Malaspina e poi quelli della D’Azeglio.

Lo scenario

Entro giugno sarà completato, dopo quelli della Primaria di Poggio di Bretta (che ora ospita anche l’Infanzia) e della Media di Monticelli, anche l’intervento di adeguamento sismico nella scuola di Sant’Agostino. Con tre cantieri in corso per le scuole di Borgo Chiaro, Tofare e Cagnucci. Prosegue, dunque, la messa in sicurezza delle scuole secondo il cronoprogramma messo a punto dagli uffici tecnici coordinati dal dirigente Ugo Galanti in linea con gli indirizzi del sindaco Marco Fioravanti. A settembre, torneranno nella sede definitiva i bimbi della Sant’Agostino, mentre si trasferiranno (come già comunicato alle dirigenti scolastiche) all’interno della Media Don Giussani anche gli alunni della Primaria di Monticelli e alla Ceci quelli della Cantalamessa. Primaria Don Giussani e Cantalamessa si trasformeranno in cantieri per gli adeguamenti sismici entro fine anno. Poi, l’anno successivo, si aprirà il cantiere alla Don Bosco e poi alla Ceci, mentre Malaspina e D’Azeglio saranno le ultime a vedere avviati i lavori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA