Un positivo all’Anagrafe, il Comune chiude per un giorno. In Riviera sono 208 i positivi e 327 le quarantene

Lunedì 22 Novembre 2021 di Alessandra Clementi
Un positivo all Anagrafe, il Comune chiude per un giorno. In Riviera sono 208 i positivi e 327 le quarantene

SAN BENEDETTO - Il Covid è tornato a farsi vivo nei corridoi del municipio e per l’intera giornata di oggi il Comune rimarrà chiuso. Chiude pure la biblioteca. È risultato positivo un dipendente e di conseguenza è scattata la procedura che viene richiesta dal protocollo Covid al fine di eseguire la sanificazione. 

 

 
La chiusura 
I contagi in Riviera sono ormai da settimane a tre cifre e ieri si contavano 327 persone in quarantena e 208 positivi. Tra quest’ultimi anche un dipendente comunale che dopo aver eseguito il tampone è risultato positivo al Covid, nonostante fosse stato vaccinato e senza sintomi gravi. Subito è stato allertato il municipio che sulla base di un ulteriore approfondimento cautelare a cura di Umberto Romani, direttore del servizio anagrafe, è stata disposta la chiusura del municipio per l’intera giornata di oggi al fine di eseguire una disinfestazione di tutti i locali del Comune così come prescritto dal Responsabile del servizio di prevenzione e protezione ingegner De Angelis. In contemporanea è stato chiesto al primario del servizio di igiene pubblica e prevenzione dottor Claudio Angelini dell’Asur ulteriori prescrizioni igienico sanitaria da adottare in relazione al contagio da Covid-19 occasionalmente riscontrato a carico di un dipendente comunale. Quindi durante l’intera giornata di oggi l’impresa predisposta procederà con la sanificazione di tutti i locali presenti nei quattro piani del municipio, al fine di evitare ogni tipo di contagio all’interno della struttura.

 
La seconda volta 
Si tratta della seconda chiusura della sede di viale De Gasperi dall’inizio della pandemia, era l’ottobre del 2020 quando un dipendente risultato positivo portò alla chiusura del Comune e all’interruzione dei servizi, anche in quel caso si procedette con la sanificazione. «Ci dispiace per l’utenza – spiega il direttore Romani – che aveva preso appuntamento e si era prenotato per svolgere delle pratiche, cercheremo di recuperare». Anche sul fronte delle scuole sono numerose le classi ancora in quarantena soprattutto presso il Liceo scientifico “Rosetti”, l’Alberghiero “Buscemi” e presso l’Istituto scolastico comprensivo Nord. Le stesse farmacie della città, in questi giorni, sono state prese d’assalto dagli utenti per essere sottoposti a tamponi. Scene e situazioni che fanno rivivere i momenti dell’inizio della pandemia. Una ripresa dei contagi che sul fronte comunale potrebbe far rivedere anche il cartellone degli eventi e delle manifestazioni in previsione del Natale che proprio in questi giorni è in fase di redazione da parte dell’amministrazione comunale, quindi si rimane con il fiato sospeso tenendo d’occhio la linea dei contagi da qui alle prossime festività.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA