San Benedetto, due venditori di fiori
aggrediti e picchiati dal branco

Lunedì 4 Luglio 2016
Un venditore di fiori offre rose ai passanti
SAN BENEDETTO - «Li hanno picchiati perché non conoscevano il Vangelo». E' il racconto choc di alcune persone che hanno assistito a un pestaggio di due giovani bengalesi avvenuto sul lungomare di Porto d'Ascoli. I due, che erano in giro per gli chalet della Riviera per vendere delle rose, sarebbero stati avvicinati da un gruppo di giovanissimi.

Il gruppo avrebbe iniziato a schernirli, quindi dallo scherzo si sarebbe passato a qualcosa di più pesante tanto che alcuni ragazzi del gruppo avrebbero iniziato a chiedere ai due bengalesi se conoscevano il Vangelo.  Prima hanno iniziato a spintonarli e a prenderli a calci, poi l’aggressione.

Una vicenda durata pochissimi minuti ma andata in scena di fronte agli occhi di decine di persone. Qualcuno avrebbe anche chiamato le forze dell'ordine ma i protagonisti dell'aggressione sarebbero stati lesti a sparire facendo perdere le tracce. Stesso discorso per i due malcapitati venditori di rose che una volta rialzati da terra si sono allontanati velocemente dal lungomare.  Ultimo aggiornamento: 17:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA