Tradizione rispettata: la pandemia non frena il tuffo in mare dei temerari Vikinghi

Domenica 2 Gennaio 2022
Tradizione rispettata: la pandemia non frena il tuffo in mare dei temerari Vikinghi

SAN BENEDETTO  - Pur se in versione ridotta anche quest’anno si è svolto il tradizionale bagno in mare per accogliere il nuovo anno. Lo specchio d’acqua è stato quello antistante lo chalet La Stella Marina che ha fatto da cornice al tuffo dei Vikinghi, i quali hanno rinnovato l’appuntamento beneaugurante con l’anno nuovo.

 

Intorno a mezzogiorno di ieri, i coraggiosi Vikinghi dopo qualche minuto di riscaldamento si sono tuffati in acqua. Lo scorso anno il rito propiziatorio non si era tenuto vista la zona rossa, quest’anno l’evento si è svolto ma in sordina e senza replicare i numeri del passato, proprio per evitare assembramenti che comunque sarebbero vietati dalla pandemia. L’augurio di tutti i partecipanti, dietro il presidio del concessionario Giuseppe Ricci, è stato quello che il 2022 possa essere un anno diverso e più sereno, soprattutto che la pandemia diventi un lontano ricordo.

Quella dei Vikinghi è una realtà che ormai va avanti da 23 anni anche se ci sono state scissioni e fino a due anni fa si andava avanti con due bagni separati che vedevano protagonisti da una parte i fondatori del gruppo dove è presente lo stesso Alessandro Di Tullio e dall’altra il nuovo gruppo nato da una costola e che puntualmente si dava appuntamento nella spiaggia dello chalet Stella Marina, mentre quest’anno i Vikinghi storici sono tornati nello stabilimento di Ricci. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA