Taglio del nastro per il nuovo parcheggio: il restyling della stazione deve attendere

Taglio del nastro per il nuovo parcheggio: il restyling della stazione deve attendere
Taglio del nastro per il nuovo parcheggio: il restyling della stazione deve attendere
di Alessandra Clementi
3 Minuti di Lettura
Sabato 18 Maggio 2024, 03:00 - Ultimo aggiornamento: 11:15

SAN BENEDETTO Centoquaranta nuovi posti auto sono disponibili presso il nuovo parcheggio della stazione che ieri ha visto il taglio del nastro. Una zona sosta che sarà a disposizione della città 24 ore su 24, con possibilità di lasciare l’auto senza pagare per 15 minuti e con servizi di intermodalità e sostenibilità.

La cerimonia

E’ stato inaugurato ieri mattina il parcheggio della stazione alla presenza del delegato di Fs Park, ex Metropark, Andrea Destro affiancato dal sindaco Spazzafumo e dall’assessore alla viabilità Bruno Gabrielli.

Si tratta di un parcheggio che offre 140 stalli con ingresso in viale Gramsci e collegamento pedonale diretto con la stazione presidiato dal sistema di videosorveglianza per garantire la massima sicurezza soprattutto di sera. E’ previsto anche il servizio kiss&ride che consente i primi 15 minuti di sosta gratuita per chi accompagna o accoglie i viaggiatori in partenza e in arrivo.

Sul piazzale sono presenti anche due stalli rosa per le donne in attesa e quelli blu per gli utenti con mobilità ridotta, non a caso al taglio del nastro erano presenti anche le Consulte dei disabili di San Benedetto e Grottammare oltre all’Aido 2.0. L’intervento ha riguardato la pavimentazione drenante, il potenziamento degli impianti elettrici e l’illuminazione oltre a una pensilina fotovoltaica e la predisposizione di colonnine per ricaricare le auto elettriche. È presente anche un’area bici con rastrelliere per ospitare oltre 20 biciclette.

«Si è trattato di un progetto travagliato – ha affermato Destro di Fs Park – ma siamo riusciti a realizzare un intervento ad alta sostenibilità». A sottolineare l’importanza di un’area sosta in pieno centro l’assessore Gabrielli: «Non è la panacea di tutti i mali ma sicuramente un grande contributo alla richiesta di parcheggi. Così come abbiamo riaperto la zona sosta di via Ristori».

I costi

Per quanto riguarda le tariffe si parte da quella oraria che costerà 1,50 euro, passando al ticket giornaliero da 10 euro, così l’abbonamento mensile da 120, il semestrale da 600 e quello annuale da 1.140 euro. Agevolazioni per i titolari di abbonamento ferroviario: il mensile costerà 100 euro, il semestrale 500 e l’annuale 950. Il primo cittadino ha annunciato che per la riqualificazione e l’ammodernamento della stazione bisognerà attendere il 2025, come da accordi con RfI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA