Derby della cultura con Ascoli: la Riviera fa il tifo per Viareggio

Lunedì 27 Dicembre 2021 di Sandro Benigni
Derby della cultura con Ascoli: Riviera convocata da Viareggio

SAN BENEDETTO -  Un derby “involontario” tra San Benedetto a Ascoli potrebbe avere come luogo di scontro la candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2024, anche se la città rivierasca non parteciperà alla kermesse che vedrà la conclusione solamente nella prossima primavera. 

 


È accaduto, infatti, che nel corso della presentazione della candidatura di Viareggio, città gemellata con San Benedetto e nella quale vive dall’inizio del 1900 una folta colonia di sambenedettesi, emigrati per sfruttare le potenzialità di pesca della zona tirrenica, ha preso la parola lo chef stellato Cristiano Tomei, volto noto ai telespettatori delle trasmissioni che trattano di cucina. 

Il cuoco toscano ha ricordato come a Viareggio si è passati dal “mangiare l’aia” (cucina prettamente terraiola fatta di piatti a base di animali da cortile) alla cucina di mare, solamente grazie agli insegnamenti dei sambenedettesi che nel tempo hanno insegnato ai viareggini a cucinare il pesce. Un successo sempre più ampio, al punto che la pasta alla trabaccolara (dal nome con il quale venivano chiamati i pescatori sambenedettesi trasferitisi in Versilia) è oggi presente nei menu dei ristoranti più eleganti e famosi della Toscana. 

Un aiuto non voluto, insomma, ma che potrebbe avere il suo peso quando, entro il 18 gennaio 2022, la commissione esaminerà le candidature e selezionerà i dieci progetti finalisti che saranno invitati a delle audizioni pubbliche che si svolgeranno presso la sede del Ministero della Cultura entro il 1° marzo 2022. Le città finaliste avranno a disposizione trenta minuti per presentare la propria candidatura. Entro il 15 marzo, la commissione proporrà la candidatura ritenuta più idonea a essere insignita del titolo di Capitale italiana della cultura per l’anno 2024.

Tra gli altri, hanno preso parte alla presentazione della candidatura l’attrice Stefania Sandrelli, i conduttori televisivi Carlo Conti e Walter Santillo, il famoso produttore musicale Mimmo D’Alessandro, la cantante Rossana Casale, il direttore d’orchestra Alberto Veronesi, la stilista Chiara Boni, la cantante statunitense Patti Smith, Paolo Mieli, giornalista e presidente del Premio Viareggio Repaci, Massimo Moratti, ex patron dell’Inter, Marcello Lippi, ex ct della Nazionale campione del mondo 2006, Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA