San Benedetto, lo stadio a norma
I lavori termineranno in 20 giorni

Il sopralluogo della Commissione di vigilanza
Il sopralluogo della Commissione di vigilanza
1 Minuto di Lettura
Giovedì 30 Giugno 2016, 07:30

SAN BENEDETTO - «I tempi tecnici per ultimare le prescrizioni saranno ampiamente rispettati». Lo afferma il segretario amministrativo della Samb Giancarlo Palma che sta seguendo l'evoluzione degli ulteriori lavori di messa a norma dello stadio Riviera delle Palme che fanno parte delle prescrizioni adottate nella visita dell'aprile scorso all'impianto sportivo da parte della Commissione provinciale di Vigilanza per poter certificare la nuova capienza a 13.737 posti. 
«Tutti i lavori relativi agli spogliatoi sono terminati, così come quelli ai servizi igienici sotto le torri stanno per finire - afferma Palma -. I tornelli sono funzionanti con il relativo software che è stato installato. Le modifiche strutturali alla sala Gos riguardano i vetri ignifughi antincendio. Appena arriveranno, verranno sistemati. Sono state poi ordinate anche le ulteriori quattro telecamere per potenziare la videosorveglianza».
Un discorso a parte va fatto per il potenziamento dell'illuminazione che non rientra però nel novero delle prescrizioni della Commissione per la messa a norma. L'impianto delle luci, infatti, deve essere adeguato in base ai parametri della Lega Pro. Il potenziamento potrà cominciare a fine luglio quando arriveranno le nuove luci. Vista la vicinanza con la data della partita amichevole Italia e Albania Under 21, prevista per il 10 agosto, la Samb aveva chiesto alla Figc di anticipare l'orario di inizio del match alle 18 rispetto alle 21. Ma la Figc ha risposto che l'attuale potenza dell'impianto è sufficiente per lo svolgimento della gara in notturna. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA