Spiagge liberi tutti: di ronde e vigilantes contro gli assembramenti anti Covid non c’è traccia

Domenica 13 Giugno 2021 di Marco Braccetti
La spiaggia di San Benedetto

SAN BENEDETTO Spiagge libere, troppo libere. Siamo ormai alla seconda domenica di giugno, la stagione balneare sta entrando nel pieno del suo vigore, ma lungo l’arenile sambenedettese manca ancora un importante tassello del mosaico estivo. Infatti, resta ancora nebulosa l’organizzazione degli spazi lungo gli arenili non assegnati in concessione agli chalet. 

 

 
Norme da rispettare 
Per il secondo anno consecutivo, infatti, continuano a valere i protocolli anti-Covid che, purtroppo, non consentono una fruizione senza limiti delle spiagge. L’attenzione al distanziamento e il contenimento degli assembramenti sono elementi che, pure in questo 2021, restano validi on the beach.

 
Il confronto 
Ieri, a Grottammare, è iniziato il servizio quotidiano dei beach stewards, chiamati a “irreggimentare” le spiagge libere. Com’è la situazione a San Benedetto? La questione venne affrontata nel corso di un tavolo tecnico-politico svolto alla fine di maggio. Al summit era presente il consigliere comunale Emidio Del Zompo, come delegato ai problemi della spiaggia. «Non ho notizie di altri tavoli - ci ha detto, ieri, l’esponente della maggioranza - per me era tutto chiaro dopo quella riunione. A livello politico-amministrativo, avevamo dato tutti gli input necessari. Ora è solo una questione tecnica». In quella sede, infatti, si decise di non avvalersi della possibilità (offerta da Governo e Regione) di assegnare temporaneamente alcune spiagge libere agli chalet confinanti. La strada segnata dopo quell’incontro era di procedere con un servizio di controllo (sostanzialmente simile a quello di Grottammare) valido per tutti i lidi liberi. Ma quando doveva partire questo servizio? «Entro i primi 10 giorni di giugno». Fu la dichiarazione espressa al Corriere Adriatico dallo stesso consigliere Del Zompo dopo la riunione di fine maggio. Evidentemente, qualcosa tra gli uffici tecnici competenti è andata un po’ per le lunghe. 


La domenica 
Nel frattempo, concessionari di spiaggia e baywatch sono pronti per la giornata odierna, che si prevede ad alta intensità. Complice il meteo molto favorevole, questa dovrebbe essere la prima, vera, domenica di grossa affluenza lungo la Riviera delle Palme. E ci si prepara a dire “addio” (o “arrivederci”) al cantiere del lungomare. A tal proposito, dal Comune fanno sapere: «In occasione del termine della prima fase dei lavori di riqualificazione del nuovo tratto del lungomare Nord, l’Amministrazione comunale svolgerà una semplice cerimonia di riapertura della passeggiata che si terrà domani, lunedì 14 giugno, ore 16.30, dinanzi allo stabilimento “Miramare”».
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA