Cinque chili di marijuana nel trolley ma niente materiale per le dosi: si indaga sui contatti del grossista dello spaccio

Martedì 20 Ottobre 2020
San benedetto, cinque chili di marijuana nel trolley ma niente materiale per le dosi: si indaga sui contatti del grossista dello spaccio

SAN BENEDETTO - Oltre cinque chili di marijuana, divisi in pacchetti da mezzo chilo ciascuno, tutti "stoccati" in un trolley. E' la scoperta fatta dagli agenti della polizia del commissariato di San Benedetto che hanno effettuato un blitz in una abitazione del Paese alto dopo che diverse segnalazioni li avevano portati sulle tracce di un ventinovenne di origini albanesi che è finito in carcere.

LEGGI ANCHE:

Via libera ai tamponi rapidi con la risposta in 12 minuti: delibera e accordo con le farmacie

Attivati 20 posti letto Covid all'ospedale, ma il sindaco chiede garanzie: «Percorsi separati, Malattie Infettive sia permanente»

Tutto è partito in seguito ad alcune telefonate partite proprio dalla zona del paese alto che parlavano di strani e sospetti movimenti. All'interno dell'abitazione non sono infatti stati trovati né bilancini di precisione né materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente e per la sua suddivisione in dosi. Soltanto quella valigia piena di marijuana. Questo lascerebbe intendere che il ventinovenne arrestato non fosse un pusher "da strada" ma avesse il ruolo di anello di una catena allestita al fine di rifornire gli spacciatori. Sono in corso accertamenti anche sul ventinovenne arrestato, che era già noto alle forze dell'ordine, sul quale ora si accendono nuovi riflettori dal momento che probabilmente ricopriva un ruolo forse più importante di quello di un semplice pusher. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA