Prima filmano le cessioni di eroina, poi scattano le manette: preso lo spacciatore del parco

Lunedì 17 Febbraio 2020
San Benedetto, prima filmano le cessioni di eroina, poi scattano le manette: preso lo spacciatore del parco

SAN BENEDETTO - Lo hanno anche ripreso con la videocamera per documentare le numerose cessioni di eroina. Quindi sono scattate la manette. Blitz della polizia del commissariato di San Benedetto nel tempio dello spaccio e del consumo di droga: nell’area dell’ex Galoppatoio dove un cinquantunenne è stato arrestato dopo essere stato sorpreso a cedere numerose dosi di stupefacenti ai tanti tossicodipendenti che affollano la zona. 

LEGGI ANCHE:
Accoltellato alle spalle, trovato morto in campagna un uomo di 30 anni. E' giallo

Tragico schianto all'incrocio nella notte: muore una donna, ferito il figlio

Un lavoro di team, quello messo in atto dagli agenti che ha portato all’arresto. In particolare gli agenti sono entrati in una zona dove non è facile muoversi perché da tempo è frequentata quotidianamente da spacciatori e consumatori che sono molto vigili. Personale della Squadra di polizia siudiziaria e della polizia scientifica in servizio presso il locale commissariato di polizia ha arrestato un cinquantunenne di origine campana, già noto alle forze dell’ordine e da tempo residente proprio a San Benedetto. L’uomo veniva sorpreso dagli agenti in flagranza di reato e arrestato con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti, eroina, a favore di una decina di tossicodipendenti facenti parte di quella che sembra ormai, a tutti gli effetti, una comunità ormai stanziatasi nell’area dell’ex Galoppatoio, nel cuore del centro di San Benedetto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA