Ladri in casa, vedono le chiavi e rubano l’auto. Mezz'ora per mettere a segno il colpo: portato via anche il televisore

Giovedì 13 Gennaio 2022 di Emidio Lattanzi
Ladri in casa, vedono le chiavi e rubano l auto. Mezz'ora per mettere a segno il colpo: portato via anche il televisore

SAN BENEDETTO  - Alle 18.40 l’auto c’era, alle 19.10 non c’era più. È stato in quei trenta minuti che i ladri hanno messo a segno l’ennesimo furto. Questa volta hanno colpito in via Voltattorni, nella stessa zona degli ultimi colpi che si sono verificati nel tardo pomeriggio di domenica e che hanno seminato allarme lungo il territorio.

 

Quest’ultimo colpo è invece stato messo a segno nel pomeriggio di martedì in una abitazione che si affaccia su via Voltattorni e abitata da un uomo che, al momento in cui i ladri sono entrati, non era in casa. I malviventi sono riusciti a penetrare rompendo una finestra e una volta dentro hanno prelevato alcuni oggetti tra i quali anche un televisore e le chiavi dell’auto. Il padrone di casa era infatti uscito a piedi e il veicolo era parcheggiato nei pressi dell’abitazione. Così ai malviventi appena usciti dalla casa non è bastato fare altro che pigiare il pulsante dell’apertura a distanza e cercare con lo sguardo il veicolo al quale si accendevano le luci. Il tutto mentre al piano superiore un parente dall’uomo derubato stava facendo la doccia.

Era rientrato in casa alle 18 e 40 e aveva fatto caso alla presenza dell’auto del congiunto. Quando, circa trenta minuti dopo, è uscito di casa l’auto non c’era più. Dunque i ladri hanno agito in quell’intervallo di tempo. Ad indagare su quell’episodio c’è la polizia coordinata dal dirigente del commissariato sambenedettese Andrea Crucianelli. Come detto si tratta della stessa zona dove sono avvenuti gli ultimi due colpi, risalenti ad appena 48 ore prima. Il primo in via Asiago, dove i malviventi non hanno trovato oggetti da rubere, il secondo in via Lombardia. Lì i ladri hanno rubato e anche puntato il coltello ad un familiare della padrona di casa che, rientrato nell’abitazione, si è trovato di fronte ad uno dei malviventi che stava armeggiando sulla cassaforte.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA