S.Benedetto, la Regione pagherà
gli stipendi ai dipendenti di Stella Maris

La Regione pagherà stipendi
arretrati ai dipendenti
della clinica Stella Maris
SAN BENEDETTO - Dopo che il tribunale avrà omologato il concordato la Regione pagherà gli stipendi dei lavoratori della clinica Stella Maris. Quindi prima dovrà essere conclusa la procedura concorsuale che ha presentato l'azienda e poi si sbloccherà il pagamento degli emolumenti.

Questo è l'esito dello sciopero dei dipendenti della casa di cura Stella Maris, che hanno manifestato davanti al palazzo della Regione per poi essere ricevuti dal presidente Luca Ceriscioli. Da sette mesi le maestranze non ricevono lo stipendio e la situazione si è fatta insostenibile. «Lo sciopero è andato bene - afferma Alberto Beltrani segretario regionale Cgil Fp - abbiamo apprezzato che il governatore abbia ricevuto una delegazione di lavoratori della Stella Maris. Questo conferma che l'azione della Cgil è in simbiosi con lo spirito dei dipendenti a differenza di altre sigle sindacali. Speriamo che la situazione si sblocchi al più presto in caso contrario si andrà allo sciopero a oltranza e in quel caso la Regione dovrà garantire il servizio sanitario o i pazienti dovranno essere trasferiti. Lo stesso presidente si è impegnato nel pagamento dopo che il tribunale avrà rilasciato l'omologa del concordato, ma non si potrà garantire il futuro di questa clinica che rimane nelle mani dei privati. Preoccupa gli effetti che tutto questo potrà avere sull'offerta sanitaria».  Ora sarà importante la tempistica e che la situazione si sblocchi quanto prima per conferire un pò di ossigeno ai lavoratori.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Maggio 2016, 15:52 - Ultimo aggiornamento: 11-05-2016 19:07

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO