Scatta la mobilitazione: sabato torna la colletta alimentare. Venti i punti vendita in Riviera e 300 volontari a servizio di chi dona

Giovedì 25 Novembre 2021 di Luigina Pezzoli
Scatta la mobilitazione: sabato torna la colletta alimentare. Venti i punti vendita in Riviera e 300 volontari a servizio di chi dona

SAN BENEDETTO  - Sabato nei supermercati della Riviera torna l’appuntamento con la Colletta alimentare. Sono circa 20 i punti vendita del territorio che aderiscono all’iniziativa di solidarietà; qui si potranno trovare 300 volontari, distanziati e muniti di Green pass, che inviteranno i cittadini a comprare alimenti a lunga conservazione: omogeneizzati alla frutta, tonno e carne in scatola, olio, legumi, pelati.

 

Prodotti che il Magazzino del Banco alimentare di San Benedetto distribuirà ai circa 15 enti caritatevoli che assiste tutto l’anno, e dunque alle numerose famiglie che quotidianamente usufruiscono di questi aiuti. 


«Il lavoro del Banco alimentare – spiega Massimo Capriotti responsabile del Magazzino Banco Alimentare sambenedettese e della Colletta Alimentare per la provincia di Ascoli – è quotidiano, ma questa iniziativa è un’occasione di solidarietà molto importante che ci permette di aiutare tutti quei cittadini che contano su di noi. Ogni giorno riceviamo prodotti alimentari a lunga conservazione, donati dalle catene alimentari, anche locali, che poi ridistribuiamo agli enti caritatevoli. Quest’anno i prodotti più richiesti sono pelati, legumi, carne in scatola, olio e prodotti per l’infanzia, dunque invito i cittadini ad aderire a questa Giornata Nazionale, promossa dalla Fondazione Banco Alimentare, e che quest’anno compie 25 anni». Anche l’assessore alle Politiche sociali e giovanili, Tonino Capriotti invita la cittadinanza a prendere parte a questo gesto di solidarietà. Le catene dei supermercati che aderiscono all’iniziativa di sabato sono: Gruppo Gabrielli (Tigre, Maxi Tigre e Oasi) Eurospin, Lidl, Md, Penny Market, Conad, Coal, Elite, Coop Alleanza 3.0. Collaboreranno l’Esercito Italiano, con due mezzi per il trasporto della merce raccolta, l’associazione nazionale Alpini, l’associazione nazionale Carabinieri ed il Lions Club “Host” di San Benedetto del Tronto. 


In provincia di Ascoli saranno circa 600 i volontari in presenza nei 56 supermercati aderenti. Grazie alle donazioni effettuate dalle aziende, infatti, il magazzino di San Benedetto del Banco Alimentare ha recuperato e distribuito da gennaio ad ottobre circa 850 tonnellate di alimenti. In percentuale, le persone assistite provengono dalla provincia di Ascoli Piceno per il 38% dei casi, dalle province di Macerata e Fermo nel 26% dei casi e dalla provincia di Teramo nel restante 10% dei casi.

Le strutture caritative servite dal magazzino sambenedettese sono 90 nelle province di Ascoli Piceno, Teramo, Fermo e Macerata e, a loro volta, queste strutture danno aiuto a circa 16mila persone indigenti. La Colletta Alimentare 2019 portò invece, da sola, al recupero di 29 tonnellate di alimenti nella sola provincia di Ascoli di cui 15 tonnellate in Riviera. Per chi non riuscisse a recarsi in uno dei punti vendita aderenti, sarà possibile donare la spesa anche online dal 29 novembre al 10 dicembre su Amazon.it/bancoalimentare. Da domenica 28 novembre a domenica 5 dicembre 2021 la Colletta Alimentare continuerà anche attraverso le Charity Card di Epipoli, da due, cinque o 10 euro, che potranno essere acquistate nei supermercati aderenti all’iniziativa oppure online sul sito www.mygiftcard.it. Le donazioni saranno poi convertite in alimenti. Un invito a donare arriva anche dall’associazione “Amici del Banco Alimentare”, presieduta da Eleonora Bellagamba

© RIPRODUZIONE RISERVATA