San Benedetto, cacciavite alla gola rapina la farmacia con il volto coperto dalla mascherina

Il commissariato
Il commissariato
di Emidio Lattanzi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 5 Agosto 2022, 03:10 - Ultimo aggiornamento: 07:05

SAN BENEDETTO - Ha fatto la fila insieme agli altri clienti, con un pacchetto di preservativi in mano appena prelevati dallo scaffale. Ma le sue intenzioni non erano quelle di pagarli perché, quando è arrivato il suo turno, ha tirato fuori un cacciavite e lo ha puntato contro la farmacista E' quanto accaduto ieri alla farmacia Talamonti di via Val Cimarra, nella zona dell’Agraria a Porto d’Ascoli. Protagonista un giovane rapinatore, attualmente ricercato, che ha dato vita ad un colpo effettuato con una calma estremamente anomala.

E' entrato indossando una mascherina chirurgica, ha preso il prodotto e si è messo in fila come tutti gli altri clienti attendendo di arrivare fino al banco dove c’era la farmacista. Quando la donna ha alzato lo sguardo, convinta di servire l’ennesimo cliente, si è vista brandire di fronte il cacciavite. Il giovane rapinatore le ha intimato di consegnargli tutto il contenuto della cassa. All’interno, in quel momento, c’erano circa 300 euro che il ragazzo ha afferrato per poi allontanarsi. Sul posto sono stati chiamati gli agenti del commissariato di polizia diretto dal dottor Andrea Crucianelli che hanno eseguito i rilievi e prelevato i filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza e sono ora al lavoro per rintracciare l’autore del colpo.

La farmacia Talamonti, che si trova in una traversa della Statale 16, a poca distanza dalla zona delle palazzine dell’Agraria e del complesso sportivo intitolato a Sabatino D’Angelo, era stata già teatro di un simile episodio alla fine del 2019, quando un ladro entrò nel locale minacciando il personale in servizio con un taglierino e facendosi consegnare i contanti presenti in cassa. Anche in quel caso si era trattato di poche centinaia di euro. Anche quella volta il malfattore riuscì a far perdere le proprie tracce e a dileguarsi subito dopo aver messo a segno il colpo ai danni della farmacia che continuano ad essere sovente nel mirino dei malviventi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA