Le ragazze della Happy Car Sambenedettese concedono il bis e vincono di nuovo lo scudetto

Martedì 27 Luglio 2021
Le ragazze della Happy Car Sambenedettese concedono il bis e vincono di nuovo lo scudetto

SAN BENEDETTO -  Le regine del beach soccer sono sempre rossoblù. Per la seconda stagione di fila, la formazione femminile della “Happy Car Sambenedettese” s’è aggiudicata lo scudetto della Serie A. Doppio successo, doppia soddisfazione; anche perché il Tricolore della consacrazione è arrivato davanti al pubblico di casa.

 

Per buona parte della scorsa settimana, infatti, la Beach Arena montata in zona ex camping ha ospitato un’importante tappa dei campionati organizzati sotto l’egida della Figc - Lega nazionale dilettanti. Campionati sia maschili che femminili. E le maggiori soddisfazioni per il pubblico locale sono arrivate proprio su quest’ultimo fronte. Le ragazze allenate dal duo Barbizzi-Di Lorenzo hanno agguantato il titolo nel tardo pomeriggio di domenica, dopo aver battuto per 2-1, in finale, la formazione del Napoli. In visibilio le 200 persone presenti, con l’Arena trasformata in un festoso catino rossoblù. E se le norme anti-Covid lo avessero permesso, sicuramente il popolo rossoblù sarebbe accorso ancor più numeroso. 


La finale contro le partenopee è stata l’ultima tappa di una marcia trionfale. La competizione delle “lady” si era aperta col botto, giovedì scorso: 4-0 rifilato al Canalicchio, dominando per tutto l’arco dell’incontro. Decisiva la doppietta della giovanissima Rebecca Ponzini, che si aggiunge al golazo della stella brasiliana Anabe e alla firma del capitano Cristina Olivieri. 


Il giorno successivo: netto 7-3 al Pisa, con i primi gol a San Benedetto per la stella brasiliana Adriele Rocha, nominata miglior giocatrice del mondo. Nella semifinale, disputata sabato, le rossoblù battono 4-1 anche il team Lady Terracina International, al termine di una partita gestita alla grande e comandata dall’inizio alla fine. Decisiva la doppietta della nazionale azzurra Aida Xhaxho, oltre ai gol di Chiara Poli e Michela Marucci, servita da una giocata strepitosa della Rocha. «Vincere è difficile, ripetersi è quasi impossibile - ha commentato l’assessore allo sport, Pierfrancesco Troli, durante le premiazioni - farlo in casa è per pochi. E’ per campioni veri».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA