San Benedetto, sono 2mila le firme
per bloccare il progetto della piscina

La piscina esterna di San Benedetto
La piscina esterna di San Benedetto
2 Minuti di Lettura
Martedì 31 Ottobre 2017, 05:05

SAN BENEDETTO - Entro Natale il project in Consiglio, a gennaio il bando. L’amministrazione Piunti mette il piede sul freno nell’iter per il restyling della piscina, il cui passaggio in assise era atteso per fine novembre mentre ora si parla di fine anno. Nel frattempo il Comitato Stop Project è arrivato a raccogliere 2mila firme e ieri sera si è svolto l’ultimo summit con la minoranza. L’amministrazione va diritta per la sua strada, non c’è firma che tenga, anche se prende tempo e rallenta sulle tappe dell’iter previsto per il project.

«Con una nota inviata nella giornata di oggi (ieri per chi legge) – spiega il primo cittadino Pasqualino Piunti - abbiamo sollecitato il soggetto proponente a presentare il piano economico finanziario relativo alla proposta di project financing per il complesso sportivo “Primo Gregori”. Il percorso che l’attuale amministrazione sta seguendo prevede la definizione di una proposta frutto di attenti approfondimenti su vari elementi emersi nei diversi contesti nei quali si è discusso sull’argomento. Tale proposta verrà ulteriormente sottoposta al vaglio della conferenza dei servizi interni, per giungere nuovamente all’esame della competente commissione consiliare, fino ad approdare in giunta e poi in consiglio comunale. Intanto il Comitato Stop Project Piscina nell’ultimo weekend è arrivato a totalizzare 2mila firme raccolte, grazie alle oltre 600 sottoscrizioni che vanno a unirsi alle 1.350 della settimana scorsa, intercettate con il banchetto posizionato lungo viale Secondo Moretti.

«Questo elettorato sambendettese – afferma il Comitato - che starebbe con Piunti (i 48mila abitanti che finora non avrebbero firmato la petizione come dichiarato dallo stesso primo cittadino) è il miraggio di un sindaco asserragliato nel palazzo con i suo fedelissimi». Tra i firmatari ci sono volti illustri anche del centrodestra come l’ex onorevole di Forza Italia Gianlugi Scaltritti che ha sottoscritto il documento contrario al project della piscina, assieme a lui il capogruppo Pd in Regione Fabio Urbinati, il consigliere del Movimento Cinque stelle Peppe Giorgini e l’ex sindaco Paolo Perazzoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA