Panda in contromano, centauro per salvarsi si lancia dalla moto: caccia al pirata della strada

Panda in contromano, centauro per salvarsi si lancia dalla moto: caccia al pirata della strada
Panda in contromano, centauro per salvarsi si lancia dalla moto: caccia al pirata della strada
di Emidio Lattanzi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 25 Luglio 2022, 02:00 - Ultimo aggiornamento: 15:49

SAN BENEDETTO I vigili urbani di San Benedetto sono al lavoro per ricostruire cosa accaduto, con esattezza, intorno alle 8.30 di ieri mattina, di fronte alla caserma dei vigili del fuoco, in corso Mazzini. Perché si è verificato un incidente che ha visto finire in ospedale un motociclista di 32 anni, M.L., e un’auto, una Fiat Panda di colore bianco, allontanarsi dal luogo dell’incidente dopo essersi scontrata quasi frontalmente con la moto condotta dall’uomo.  

Una Panda contromano
Stando a quanto osservato nei filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza della zona, la Panda stava percorrendo contromano la corsia diretta a Sud. Il motociclista, che si trovava invece nella sua corretta linea di marcia, si è così trovato di fronte il veicolo che non è riuscito ad evitare. È riuscito però a mettersi in salvo dal momento che quando ha capito che l’impatto era ormai inevitabile, si è lanciato in strada lasciando andare la moto che si è scontrata contro la Panda.

L’auto, nonostante lo schianto, ha proseguito la propria marcia e si è allontanata dal luogo dell’incidente. Il motociclista, che ha riportato alcune fratture ma che, se non avesse avuto quella prontezza di riflessi, avrebbe rischiato conseguenza notevolmente più drammatiche, è stato raggiunto dal personale sanitario del 118 arrivato a bordo di un’ambulanza partita dal presidio Potes dell’ospedale Madonna del Soccorso dove, poco dopo, è stato accompagnato. Come detto agli agenti della polizia locale spetta ora il compito di risalire all’identità della persona che si trovava al volante dell’auto e che non si è fermata a prestare soccorso al motociclista dopo il grave incidente. I filmati delle telecamere dovrebbe essere di notevole aiuto in questo compito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA