San Benedetto, padrone di casa stacca
la corrente e lei lo minaccia con il coltello

Il padrone di casa
le stacca la corrente e lei
lo minaccia con il coltello
SAN BENEDETTO - Non aveva pagato l’affitto e, di fronte alla morosità, il padrone di casa le ha staccato la corrente. Il problema è che la donna, una giovane nigeriana di 29 anni, era ai domiciliari con il braccialetto elettronico. Si trovava in stato di arresto a causa di alcuni reati documentali e non doveva muoversi dall’abitazione.
Ma senza corrente elettrica, l’unità di sorveglianza locale che riceve i segnali trasmessi dal braccialetto elettronico all’interno di un perimetro ben definito non funziona e, di conseguenza, attraverso il dispositivo non è più possibile monitorare la posizione della persona che si trova ai domiciliari. Così la donna è andata nel panico ben consapevole del fatto che, con la disattivazione improvvisa dell’unità, sarebbe scattato l’allarme. Allora si è lasciata andare ad una reazione davvero estremamente esagerata. Prima è uscita urlando come una forsennata dall’appartamento quindi è rientrata nel condominio raggiungendo, con un coltello in mano, il padrone di casa minacciandolo e danneggiando anche alcuni tubi dell’acqua. I carabinieri l’hanno riportata in carcere
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerd├Č 13 Luglio 2018, 12:39 - Ultimo aggiornamento: 13-07-2018 12:39

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO