Medicina d’urgenza dimenticata: nominati i capi dipartimento, scintille sulla mozione in consiglio comunale

Medicina d urgenza dimenticata: nominati i capi dipartimento, scintille sulla mozione in consiglio comunale
Medicina d’urgenza dimenticata: nominati i capi dipartimento, scintille sulla mozione in consiglio comunale
3 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Marzo 2022, 09:45

SAN BENEDETTO  - Ancora caos alla medicina d’urgenza che per coprire i turni di notte bussa agli altri reparti, intanto la politica si divide ancora una volta sulla mozione sanità protocollata in Comune con le firme dei consiglieri Aurora Bottiglieri, Paolo Canducci, Annalisa Marchegiani, Umberto Pasquali, Simone De Vecchis, Luciana Barlocci, Giselda Mancaniello, Barbara De Ascanis e Silvia Laghi.

 

Non ha pace il reparto di Medicina d’urgenza, dopo il flop delle cooperative mandate per affrontare l’emergenza data dal numero dei medici insufficiente a coprire i turni, ora la palla sembrava passata al Pronto soccorso che sarebbe già di per sé in grande difficoltà, di conseguenza l’unica soluzione è stata quella di chiedere agli altri reparti di coprire i turni di notte. Insomma un problema che si trascina da mesi e che non sembra trovare soluzione, a causa della carenza dei medici, ma anche di una gestione che non è riuscita a sopperire a questa emergenza.
Intanto il direttore dell’Area vasta 5 Massimo Esposito ha nominato i nuovi capi dipartimento. Tiziana Principi, primario della terapia intensiva del Madonna del Soccorso nominata direttore del dipartimento d’emergenza e accettazione.

Filippo Calcinaro direttore dell’unità operativa complessa di medicina interna del Mazzoni è al vertice del dipartimento di medicina, Andrea Chiari, primario di ostetricia e ginecologia del Madonna del Soccorso è il nuovo capo del dipartimento materno-infantile, mentre Andrea Ciabattoni, primario di otorinolaringoiatria, è stato nominato direttore del dipartimento chirurgico, Carlo Marinucci, direttore di radiodiagnostica è il nuovo capo del dipartimento dei servizi, Claudio Angelini direttore del servizio di igiene e sanità pubblica riconfermato capo dipartimento di prevenzione, infine Marco Giri primario di psichiatria è il capo del dipartimento di salute mentale. 


E è sulla sanità che la politica sambenedettese si sta dividendo. Mercoledì sera il consigliere Aurora Bottiglieri del Pd ha protocollato la mozione dove viene criticata l’”annuncite” della Regione. «Più che una mozione – commenta il consigliere Piunti -il testo ricorda quello di un comunicato stampa e soprattutto deve essere un atto condiviso ma a oggi non abbiamo nemmeno una commissione sanità convocata». Mentre Fratelli d’Italia incalza: «E’ evidente l’atteggiamento delle forze politiche di sinistra che giocano a dividere». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA