San Benedetto, l’operazione decoro scatta in anticipo sull’assemblea del quartiere Agraria

San Benedetto, l operazione decoro scatta in anticipo sull assemblea del quartiere Agraria
San Benedetto, l’operazione decoro scatta in anticipo sull’assemblea del quartiere Agraria
di Marco Braccetti
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 16 Novembre 2022, 02:35

SAN BENEDETTO - Al quartiere Agraria, il Comune gioca d’anticipo. Venerdì prossimo (25 novembre) è in programma l’assemblea pubblica dei residenti, alla quale parteciperanno anche rappresentanti del Municipio. Nell’ordine del giorno, in cima in cima, spicca una chiara richiesta: «Più pulizia». Tra oggi e domani, proprio nella popolosa zona Sud della Rivera è prevista una fase dell’Operazione decoro, portata avanti dall’amministrazione Spazzafumo. Ma procediamo con ordine, dicendo che l’incontro pubblico della prossima settimana è convocato per le ore 21, presso il campo da rugby “Nelson Mandela” di via Gonella.  


L’occasione


«Nell’occasione, i cittadini potranno evidenziare direttamente ai rappresentanti municipali i problemi di loro interesse» sottolineano dal direttivo del Comitato di quartiere Agraria. Quest’associazione, attualmente presieduta da Luigi Piunti, ha attivato una linea whatsApp (338-3574609) sulla quale i residenti possono inviare segnalazioni importanti. Alcune di queste, saranno dibattute in assemblea. La lista degli argomenti in discussione è già piuttosto ricca. Dalla prevenzione degli allagamenti (pecca che all’Agraria continua a pesare più rispetto ad altre aree della Riviera) passando per il potenziamento della pubblica illuminazione; fino alle nuove opere d’urbanizzazione di via La Malfa ed al progetto di stoccaggio del gas. Sono tante le risposte che i residenti si aspettano dagli amministratori comunali. In primis, passi concreti sul fronte della manutenzione dell’igiene urbana. Su questo fronte, come detto all’inizio, proprio tra oggi e domani è prevista l’Operazione decoro. In programma, azioni di manutenzione coordinate tra tutti i servizi comunali e le aziende esterne che gestiscono servizi pubblici per il ripristino di manufatti e opere deteriorate in specifiche aree del territorio urbano. Dunque: pulizia della rete fognaria, controllo e pulizia dei corpi illuminanti, controllo della segnaletica stradale e sistemazione delle buche, pulizia del suolo, delle caditoie, potature e cura delle aiuole. Nelle aree interessate insisterà il divieto di sosta fino a conclusione delle operazioni segnalato da apposita segnaletica. La polizia municipale potrebbe disporre l’interruzione del traffico veicolare durante alcune fasi degli interventi per agevolare l’esecuzione di alcuni lavori. Riguardo alla cura del quartiere, qualche risultato è già stato ottenuto.


I risultati


«Dopo vario tempo ed energie profuse - fanno sapere dal comitato Agraria - interfacciandoci più volte con l’amministrazione e con la proprietà dell’appezzamento di terreno, siamo riusciti a far pulire l’area a Nord del piazzale Sandro Pertini, meglio noto come Piazza Rossa. Anche se la proprietà, che ringraziamo, non si è presa impegni formali per le future pulizie, siamo fiduciosi nella sua collaborazione per spirito civico e rispetto verso i cittadini del nostro quartiere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA