Consigliera all'attacco: «Muffa in piscina dopo soli due mesi dall'apertura»

La muffa in piscina
La muffa in piscina
di Alessandra Clementi
2 Minuti di Lettura
Sabato 29 Aprile 2023, 03:55 - Ultimo aggiornamento: 15:09

SAN BENEDETTO - A due mesi dalla riapertura della piscina comunale Gregori, i locali presentano macchie di muffa e infiltrazioni, oltre a rimanere chiusa la vasca esterna mentre i campi da tennis sono ancora da riaprire. Da qui la denuncia della consigliera Luciana Barlocci mentre il Comune stanzia 400mila euro e partecipa a un bando regionale.

 
L’appello


«Le infiltrazioni piovane creano problemi a tutta l’area circostante – tuona Barlocci – servono interventi urgenti.

Sulla parete nord est del piano vasca ci sono formazioni di muffa, con infiltrazioni sul nuovo tetto, una finestra che non si apre e non si chiude. Invito a un sopralluogo per capire come mai dopo 2 mesi di apertura ci sia la muffa. Nelle docce dello spogliatoio femminile cade l’intonaco. I campi da tennis vanno ripristinarli, occorre togliere il muschio per ridare un servizio alla città». 


L’attesa


Rimane inoltre chiusa la prima vasca olimpionica delle Marche chiusa dal 2012. Aspetto sottolineato dall’esponente Barlocci che ricorda come l’amministrazione abbia partecipato e perso al bando Sport e Periferie. «Il bando è perso – tuona Barlocci - forse sarà rifinanziato, ma non per 1 milione di euro. La prima vasca olimpionica delle Marche è chiusa da 12 anni». Parole alle quali il vice sindaco Capriotti replica: «La riapertura della vasca esterna è tra le nostre priorità. Finora sono stati effettuati diversi interventi. Abbiamo previsto 400mila euro per il recupero per il primo piano e per il risanamento e partecipato al bando regionale per contributi per restyling per impianti sportivi che erogherà fino a 100mila euro massimo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA