San Benedetto, rogo Moby Prince
Una delegazione alle celebrazioni

Sabato 9 Aprile 2016
Il gonfalone di San Benedetto alle cerimonia di Livorno

SAN BENEDETTO - Il sambenedettese Nicola Rosetti sarà nominato vice presidente dell'Associazione familiari delle 140 vittime del Moby Prince. Nomina che avverrà domani in occasione della cerimonia per i 25 anni dalla tragedia avvenuta poco al largo del porto di Livorno, in cui persero la vita 140 persone tra cui il sambenedettese Sergio Rosetti padre di Nicola.
Quest'anno, per la seconda volta, sarà presente all'evento anche il sindaco Gaspari, partito alla volta di Livorno. Una presenza doverosa per testimoniare quanto sia viva nella città la memoria di quella sciagura, ma anche per unire la voce del Comune sambenedettese a quella di tutti coloro che da 25 anni chiedono che sia fatta luce piena su quanto accaduto per dare giustizia alle vittime e alle loro famiglie.
Era la sera del 10 aprile 1991, quando il Moby Prince e la petroliera Agip Abruzzo entrarono in collisione al largo del porto di Livorno. Nel rogo successivo allo scontro tra il traghetto e la petroliera morirono 140 delle 141 persone a bordo del Moby Prince tra equipaggio e passeggeri. Una tragedia che ancora oggi non ha colpevoli. 

Ultimo aggiornamento: 20:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA