Da maggio San Benedetto non ha un cinema: lunghe trattative al Palariviera

Da maggio San Benedetto non ha una sala cinematografica: lunghe trattative al Palariviera
Da maggio San Benedetto non ha una sala cinematografica: lunghe trattative al Palariviera
di Alessandra Clementi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Settembre 2022, 04:20

SAN BENEDETTO -  La Riviera orfana di sale cinematografiche attende la riapertura del Concordia, mentre per la multisala del Palariviera si dovrà aspettare essendo ancora aperta la trattativa con il vecchio gestore. Una città che da maggio non ha una sala cinematografica aperta e non ha avuto nemmeno potuto contare su un cinema estivo all’aperto. Se negli anni Ottanta qualcuno parlava di San Benedetto come di “deserto culturale” ora si potrebbe replicare almeno sotto il profilo della settima arte. 
 
A questo punto si attende la riapertura del Cinema Teatro Concordia e il gestore Nicola Verolini della società Niche spiega: «A giorni dovremmo incontrare l’amministrazione per definire la riapertura. Credo almeno due settimane. Le temperature ancora alte non conciliano con una sala al chiuso e dovremo attendere anche il termine del Festival del Cinema di Venezia per avere le pellicole a disposizione». E proprio con i film presentati in Laguna che solitamente si apre il programma del Concordia sia attraverso il normale calendario che con la rassegna del Cineforum Buster Keaton. E per oggi è in programma anche un incontro del Comune con l’Amat per discutere e illustrare la prossima stagione teatrale. 


Al multisala si tratta 
Ma a pochi chilometri dal Concordia c’è una multisala ormai chiusa dallo scorso 24 gennaio, da quando la Madison, che aveva in gestione il Palariviera, decise di fermarsi a causa delle restrizioni dovute alla pandemia pensando di riaprire per marzo ma quelle luci in sala non sono state mai riaccese. La trattativa tra la Palacongressi srl e la Madison di Roma è ancora in itinere e proprio questa settimana dovrebbe concludersi, così che la società sambenedettese tornerebbe in possesso del cinema e potrebbe provare una gestione diretta almeno per riaprire la multisala da troppo tempo ferma. La Riviera è in attesa di poter tornare in sala, soprattutto dopo il flop di questa estate che ha visto il Comune dover rinunciare all’arena a causa del ritardo con cui era uscito il bando che lo ha reso non più interessante per i gestori che erano pronti a proporsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA