Locali chiusi dalle due del mattino: scattano oggi le regole anti-movida molesta

Sabato 9 Aprile 2022 di Emidio Lattanzi
Locali chiusi dalle due del mattino: scattano oggi le regole anti-movida molesta

SAN BENEDETTO -  Alla vigilia del primo weekend di attivazione dell’ordinanza anti-movida molesta, il sindaco Antonio Spazzafumo ha incontrato una delegazione del Siulp, il sindacato di polizia, guidata dal segretario generale provinciale Massimo Mellozzi.

 

In vista della prossima stagione congressuale Siulp che si svolgerà nel mese di maggio, l’incontro è stata occasione per un confronto sulle problematiche di sicurezza e ordine pubblico che le forze dell’ordine dovranno fronteggiare in occasione del periodo di festività pasquali ormai alle porte e per tutta la durata della stagione estiva. 


La rappresentanza Siulp ha sottoposto al sindaco uno studio di settore svolto in seno alla Segreteria Provinciale Siulp che mostra l’andamento della capacità operativa del locale commissariato di polizia di Stato rispetto all’estensione del territorio sulla quale insiste la sua autorità. A fronte dei dati mostrati, che evidenziano una flessione nel numero di poliziotti a partire dal 2018, il Siulp ha chiesto al sindaco l’impegno dell’amministrazione comunale a lavorare affinché si realizzi una rete di sicurezza integrata su tutto il territorio provinciale, con Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto come capofila, per tutti e 33 i comuni che lo compongono, con la collaborazione di tutte le Forze dell’Ordine, in maniera da garantire la massima capacità di risposta tanto nei centri nevralgici del territorio quanto nelle periferie. 


Un plauso da parte della Siulp è arrivato all’amministrazione comunale riguardo alla rete di telecamere di videosorveglianza installata sul territorio cittadino, in quanto strumento di grande importanza nel mantenimento della sicurezza e dell’ordine pubblico. Il sindaco ha condiviso l’analisi del sindacato assicurando il suo impegno affinché nelle competenti sedi vengano prese nella dovuta considerazione le istanze rappresentate dal sindacato garantendo la piena capacità operativa del sistema di sicurezza a presidio del territorio.

Oggi, intanto, è il primo banco di prova dell’ordinanza anti-movida molesta firmata dal primo cittadino sambenedettese. La principale novità rispetto ai provvedimenti precedenti è che tutti i locali del centro nel periodo fino al 7 maggio compresi dovranno chiudere alle 2 del mattino.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA