Lei 30 anni e lui 40, insospettabili. E invece erano spacciatori: la coppia finisce in manette

Lei 30 anni e lui 40, insospettabili. E invece erano spacciatori: la coppia finisce in manette
Lei 30 anni e lui 40, insospettabili. E invece erano spacciatori: la coppia finisce in manette
3 Minuti di Lettura
Domenica 27 Febbraio 2022, 07:10

SAN BENEDETTO  - Trent’anni lei, quaranta lui. Una coppia di Porto d’Ascoli come tante che però nascondeva un segreto che ha portato entrambi all’arresto. Erano infatti spacciatori. Lo ha scoperto la polizia del commissariato di San Benedetto che nei giorni scorsi ha intercettato una situazione sospetta e ha deciso di vederci chiaro, approfondendo la situazione e accendendo i riflettori sull’attività di pusher della coppia sambenedettese. 


Il tutto nell’ambito dei servizi di controllo del territorio ed info-investigativi dedicati al contrasto e alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti sulla costa della provincia di Ascoli Piceno da parte della Polizia di Stato della Questura di Ascoli Piceno. I poliziotti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile, a seguito di servizi svolti a Porto d’Ascoli nella zona della Riserva naturale della Sentina, hanno infatti effettuato alcuni controlli in seguito a frequenti segnalazioni di un sospetto andirivieni di giovani. 


Proprio durante uno degli appostamenti effettuati dagli agenti, nel primo pomeriggio di giovedì hanno fermato e controllato un quarantenne residente a Porto d’Ascoli che si è dimostrato particolarmente agitato alla vista delle divise.


L’attività investigativa è stata così estesa con una perquisizione presso l’abitazione della persona sottoposta a controllo e della sua convivente trentenne e ha consentito agli investigatori di rinvenire una quantità di hashish di circa 108 grammi, altri 23 grammi circa di cocaina e un paio di grammi di marijuana, oltre a materiale ritenuto utile per il confezionamento delle singole dosi di droga. I due sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA