I ladri rubano un Suv, ma non riescono a disattivare il Gps e sono costretti ad abbandonarlo

Mercoledì 11 Dicembre 2019
San Benedetto, i ladri rubano un Suv, ma non riescono a disattivare il Gps e sono costretti ad abbandonarlo

SAN BENEDETTO - Un altro furto d’auto, questa volta andato a segno soltanto per metà. Nel senso che i ladri sono riusciti a mettere in moto il veicolo rubato e ad allontanarsi ma non hanno fatto molta strada. Non tutta quella che volevano.

LEGGI ANCHE:
Fermo, vetri rotti e tecniche hi tech: i ladri di ieri e di oggi vanno all'assalto delle auto

L'ispettore dei vigili rubava la benzina delle auto della polizia per fare il pieno alla sua Mercedes

I ladri hanno preso di mira un costoso Suv, un Range Rover posteggiato sul bordo della strada. Sono riusciti a forzare la portiera, ad entrare nell’abitacolo e quindi ad avviare il motore. Il veicolo è quindi scomparso e ad accorgersi del furto, da poco avvenuto, è stato lo stesso titolare del veicolo che lavora in zona e che, quando è uscito dall’ufficio per tornare a casa, non ha più trovato il suo mezzo. Ha subito chiamato le forze dell’ordine allertando i carabinieri che si sono messi subito al lavoro. L’auto è stata rintracciata poche ore dopo, sembrerebbe grazie al Gps, che forse i ladri non sono riusciti a neutralizzare, al confine tra Marche e Abruzzo, in territorio di Martinsicuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA