Imu, il Tar condanna la Provincia: dovrà pagare 330mila euro al Comune di San Benedetto

Imu, il Tar condanna la Provincia: dovrà pagare 330mila euro al Comune di San Benedetto
Imu, il Tar condanna la Provincia: dovrà pagare 330mila euro al Comune di San Benedetto
di Alessandra Clementi
3 Minuti di Lettura
Sabato 30 Luglio 2022, 06:15

SAN BENEDETTO - Il Comune incasserà 300mila euro dalla Provincia. Il primo tempo della partita tra il municipio di viale De Gasperi e Palazzo San Filippo si è concluso a favore della Riviera, nel contenzioso aperto sul pagamento dell’Imu


Il pronunciamento 


La sentenza numero 291, emessa dalla commissione tributaria provinciale, che ha visto vincitore il Comune sambenedettese, è stata accolta con entusiasmo nelle stanze del municipio, dopo anni di lotta serrata contro la Provincia di Ascoli che non aveva pagato l’Imu sugli edifici insistenti in Riviera anche se di proprietà di Palazzo San Filippo. Con la motivazione che gli immobili non venivano utilizzati per fini istituzionali. Si tratta del liceo scientifico Rosetti, il liceo classico Leopardi, la sede dell’Università Politecnico delle Marche quindi il Palazzo Vannicola che si trova a Porto d’Ascoli con tanto di locali destinati agli anziani e al comitato di quartiere, l’istituto alberghiero Buscemi e l’istituto commerciale Capriotti in riferimento agli anni 2016- 2017, mentre il contenzioso era iniziato due anni fa. Tanto che nelle scorse settimane c’erano stati incontri anche tra il presidente Sergio Loggi e il sindaco Antonio Spazzafumo, al fine di tentare di trovare una soluzione.

La storia

Era il 2020 quando il Comune chiese alla Provincia il pagamento di due annualità dell’Imu, precisamente quelle riferite al 2016 e al 2017, per i licei, la sede universitaria e gli istituti tecnici di proprietà della Provincia e che hanno sede in Riviera. Imu per 150mila euro l’anno, da qui i 300mila euro degli anni 2016- 2017 che ora sono andati in giudicato a cui seguono quelli del 2018 e 2019 per un totale di 600mila euro. Dopo un mese dalla richiesta di pagamento, però, la Provincia si oppose alla richiesta e la questione rimase in sospeso, anche perché poi l’ente di Palazzo San Filippo si trovò ad affrontare altre situazioni di emergenza e l’Imu passò in secondo piano, fino all’elezione di Loggi a presidente e proprio all’inizio del suo mandato il Comune di San Benedetto ha spedito un’altra richiesta alla Provincia per sollecitare il pagamento delle somme non ancora saldate.Ci sono stati tentativi di accordo ma con risultati vani così la Provincia ha impugnato gli avvisi di accertamento ricorrendo alla commissione tributaria. A questo punto Palazzo San Filippo potrebbe appellarsi, senza dimenticare che prossimamente andranno in giudizio anche gli anni 2018 – 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA