L’ambasciatore britannico per i 101 di Shindler a San Benedetto. Il veterano: «Riporteremo il Regno Unito in Europa»

L ambasciatore britannico per i 101 di Shindler a San Benedetto. Il veterano: «Riporteremo il Regno Unito in Europa»
L’ambasciatore britannico per i 101 di Shindler a San Benedetto. Il veterano: «Riporteremo il Regno Unito in Europa»
3 Minuti di Lettura
Lunedì 4 Luglio 2022, 13:08 - Ultimo aggiornamento: 13:09

SAN BENEDETTO - Per i suoi 90 anni stupì tutti con l’arrivo, alla festa di compleanno, del fondatore dei Pink Floyd, Roger Waters, a lui grato per averlo guidato nel luogo dove il padre, Eric Flechter, è morto durante lo sbarco di Anzio. Per i suoi 101 anni, il prossimo 17 luglio, la personalità che raggiungerà San Benedetto per aiutare Harry Shindler a spegnere le candeline sarà nientemeno che Edward Llewellyn, il nuovo ambasciatore britannico in Italia che ha da poco preso servizio succedendo a Jill Morris.

Gli onori del veterano

Quest’ultima, peraltro, aveva accolto lo stesso Harry e una selezionatissima cerchia di amici più cari proprio nella sua residenza estiva , a Roma, l’anno scorso, in occasione del centenario della nascita dell’eroe inglese e cittadino sambenedettese. D’altra parte tanti onori il veterano se li è pure meritati. Perché oltre forse ad essere l’unico militare ancora vivo di quell’evento che segnò il ritorno alla libertà in Italia, in questi anni ha combattuto un’ultima battaglia della quale gli ha reso merito sia il Primo Ministro Boris Johnson sia la stessa Regina Elisabetta II: convincendo sia il partito laburista che quello conservatore ha fatto approvare il cosiddetto Harry’s act, legge che dalla prossima tornata elettorale consentirà anche ai cittadini di Sua Maestà residenti all’estero di poter votare alle Politiche. Quella del 17 luglio, quindi, sarà una data tre volte importante: per l’arrivo dell’ambasciatore con la moglie, per i 101 anni del festeggiato che finalmente potrà incontrare in presenza coloro che gli vogliono bene ma soprattutto per l’annuncio del prossimo obiettivo di Harry Shindler: riportare il Regno Unito in Europa. «Mi ci vorranno almeno 5 anni - ha detto non scherzando troppo il veterano - ma ce la dobbiamo fare». Finora è stato sempre così, c’è da credergli. Così come c’è da considerare il prestigio che questo sambenedettese d’adozione sta donando alla sua città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA