San Benedetto, Grottammare e Cupra fanno un patto: gli chalet partono il 26 marzo, al lavoro fino il 25 novembre

Patto siglato dai sindaci a San Benedetto
Patto siglato dai sindaci a San Benedetto
di Emidio Lattanzi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Febbraio 2022, 09:40

SAN BENEDETTO - La Riviera delle palme unita. San Benedetto, Grottammare e Cupra insieme nella pianificazione della stagione turistica. E’ stato infatti varato, a municipi unificati, il calendario che disciplinerà la stagione turistica 2022. 

 

I tre comuni hanno infatti adottato un atto, valente per tutti i territori comunali coinvolti, che disciplina il periodo entro il quale sarà consentito lo svolgimento dell’esercizio delle attività commerciali e turistiche in forma stagionale. L’adozione è avvenuta in via formale con una cerimonia ospitata nella Sala Consiliare del Municipio di San Benedetto del Tronto nella quale le singole ordinanze, identiche nel contenuto, sono state sottoscritte dai rappresentanti dei tre Comuni: hanno firmato il sindaco Antonio Spazzafumo per San Benedetto, l’assessore al turismo Lorenzo Rossi per Grottammare, il vicesindaco e assessore alle attività produttive Lucio Spina per Cupra Marittima. 

La stagione turistica 2022 partirà dunque in tutta la Riviera il 26 marzo quando potranno aprire le attività stagionali di strutture ricettive e degli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande. Chalet e le altre attività stagionali potranno restare aperte fino al 25 novembre. Dal 1° aprile invece via libera alle attività stagionali connesse alle autorizzazioni e concessioni per il commercio su aree pubbliche che potranno restare aperte fino al 30 settembre. Presentando l’iniziativa, l’assessore alle attività produttive di San Benedetto Laura Camaioni, che è stata la promotrice di questo “patto” che rappresenta anche il preludio di una serie di iniziative che i tre comuni hanno intenzione di portare avanti e mettere in campo insieme, ha spiegato che l’idea di far partite la stagione estiva 2022 in contemporanea è nata dalla volontà di dare le stesse opportunità alla miriade di attività stagionali che operano nei tre Comuni della Riviera delle Palme e che attendono con impazienza di poter ricominciare a lavorare dopo tanti mesi di difficoltà. Ha aggiunto l’assessore al turismo Cinzia Campanelli che il coordinamento tra le realtà della Riviera contribuisce a presentare la Riviera delle Palme come un unico comprensorio turistico in grado di proporre servizi omogenei per qualità e tempi. 

«Si tratta di un passo importante - ha spiegato il sindaco Antonio Spazzafumo - per la Riviera delle Palme. Con questo gesto non abbiamo solo confermato una collaborazione pluriennale tra Comuni, ma abbiamo mosso un passo in più verso un’armonizzazione delle nostre realtà cittadine che va oltre la semplice cooperazione. Nei prossimi anni la nostra intenzione è di lavorare affinché iniziative come questa diventino consuetudine».

© RIPRODUZIONE RISERVATA