C’è la giunta Spazzafumo: «Mettiamo mano al Prg». Oggi summit sulla videosorveglianza, poi incontro con Acquaroli sulla sanità

Sabato 30 Ottobre 2021 di Alessandra Clementi
C è la giunta Spazzafumo: «Mettiamo mano al Prg». Oggi summit sulla videosorveglianza, poi incontro con Acquaroli sulla sanità

SAN BENEDETTO - «Ci aspettano sfide importanti per questo ho voluto accanto a me persone preparate. In maggioranza ci saranno tante donne e giovani». Così il sindaco Antonio Spazzafumo, ieri mattina ha presentato la sua squadra composta da sette assessori in un mix di esperienza e di volti nuovi. 

 


Il primo cittadino ha tenuto per sé le deleghe alla sanità, personale, polizia municipale, sicurezza, politiche del mare e innovazione tecnologica. Scelte prevedibili dal momento che Spazzafumo ha sempre parlato del porto come priorità nel suo programma di mandato, così come le risorse umane e non a caso in questa prima settimana da sindaco ha visitato più volte gli uffici comunali. A fargli da spalla sarà Tonino Capriotti nel ruolo di vice sindaco con le deleghe lavori pubblici, ambiente, parchi, giardini e decoro urbano, lo stesso che ha affermato “Ripartiamo da zero” con cantieri da terminare come la pista ciclabile sull’Albua, la scuola di via Ferri, il lungomare, ma anche opere su cui intervenire come la piscina e il Ballarin al fine di ridisegnare la San Benedetto del futuro. 

Deleghe di peso anche per il centrista Domenico Pellei a cui sono andati bilancio, patrimonio, partecipate e politiche comunitarie al riguardo l’ex Udc ha affermato: «Risponderemo con i fatti e quindi con il lavoro. Ci sono ingenti fondi europei da intercettare e cominceremo da lì». A fare i conti con il mattone invece sarà Bruno Gabrielli a cui è andata la delega all’urbanistica e alla viabilità, in merito l’esponente di Libera commenta: «E’ nostro intento rivedere il Piano regolatore generale e non procedere con delle varianti». Tra i non eletti Lina Lazzari a cui è stata conferita le deleghe della cultura, pubblica istruzione e pari opportunità. Una Lazzari già al lavoro da ieri negli uffici municipali visto che l’attendono due scadenze quali il cartellone natalizio e la stagione teatrale, mentre sul fronte dell’istruzione tra le priorità si è posta quella di potenziare gli asili nido. Di turismo e sport si occuperà Cinzia Campanelli la quale ha auspicato a un lavoro di squadra e altra esponente femminile Laura Camaioni che invece ha ricevuto le deleghe al commercio e ai servizi cimiteriali.

Infine Andrea Sanguigni che gestirà una delega di peso come quella dei servizi sociali insieme alle politiche giovanili e al riguardo il giovane assessore ha sottolineato l’importanza di far sentire la vicinanza del Comune alla città. Pulizia, decoro e sicurezza sono stati gli ambiti su cui si è mosso il neo sindaco Spazzafumo in questi primi giorni al comando della città. Proprio oggi incontrerà il comandante dei vigili per discutere dell’impianto di videosorveglianza, così come a giorni si recherà ad Ancona per incontrare il presidente Acquaroli e discutere di sanità. 


Il nuovo consiglio comunale vedrà in assise per Centro Civico Popolare i consiglieri Fabrizio Capriotti, Domenico Novelli ed Elena Piunti che subentrano a Domenico Pellei e Cinzia Campanelli oltre ovviamente al presidente del consiglio comunale Eldo Fanini. Per il gruppo di Libera entrano Gino Micozzi, Stefano Gaetani, Luciana Barlocci e Sabrina Merli, quest’ultima a pari merito con Rolando Rosetti ma si rispetta l’ordine alfabetico. Per San Benedetto Viva entrano Giorgio De Vecchis, Giselda Mancaniello, Barbara De Ascanis e Stefano Gaetani. In Rinascita Sambenedettese non ci sono surroghe quindi entreranno Umberto Pasquali e Martina De Renzis, mentre in Rivoluzione Civica entrano Simone De Vecchis e Silvia Laghi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA