Forte impennata dei contagi Covid: Riviera battuta dalla quarta ondata. Quali sono i centri dove il virus corre forte

Martedì 16 Novembre 2021 di Alessandra Clementi
Forte impennata dei contagi Covid: Riviera battuta dalla quarta ondata. Quali sono i centri dove il virus corre forte

SAN BENEDETTO  - Rivera- Ascoli 364 – 58. Non è il risultato di un derby ma il rapporto tra il numero delle persone attualmente in quarantena che si trovano in Riviera e quelle che invece risiedono nella città delle Cento torri. Un dato che fa riflettere e soprattutto preoccupa i sambenedettesi che contano ben 26 classi in isolamento. 

 


A ieri i numeri parlavano di 364 persone in quarantena a San Benedetto e 151 positivi, cifre che diminuiscono significativamente nel capoluogo visto che Ascoli conta 58 persone in isolamento e 34 positivi, salgono spingendosi verso la costa visto che anche Grottammare presenta ben 119 persone in quarantena e 43 positivi contro i 36 in isolamento che insistono a Monteprandone e 19 positivi. Insomma soprattutto per la Riviera dati allarmanti e ieri mattina davanti al Palazzetto dello Sport c’era un serpentone di auto per accedere ai tamponi. 


Ben 364 persone a San Benedetto si trovano in isolamento, un numero elevato, il più alto della provincia. Cosa c’è alla base? I contagi all’interno delle scuole. Ben 44 classi della provincia si trovano in didattica a distanza proprio per i casi di contagi avvenuti all’interno delle aule scolastiche e ben 26 solo a San Benedetto. A parlarne è il dottor Claudio Angelini primario del Servizio di igiene e sanità pubblica: «Abbiamo una quarantina di classi in isolamento con ragazzi contagiati e questo fa salire l’indice dei positivi e delle persone in isolamento. Come conseguenza abbiamo anche le file davanti alle farmacie e al centro vaccinale per eseguire i tamponi. È un iter che ormai conosciamo e soprattutto gli studenti per essere riammessi devono sottoporsi ai tamponi. Va ricordato sempre che l’unica arma che abbiamo contro tutto questo sono i vaccini». Anche le farmacie abilitate, in questi giorni, vengono prese d’assalto per sottoporsi ai tamponi. 


Contagi alle stelle che richiedono un’accelerazione sulla campagna vaccinale. «Ora più che mai - ha detto il sindaco Antonio Spazzafumo - è necessario intensificare gli sforzi e seguire le indicazioni delle autorità sanitarie per non vanificare tutto il faticoso lavoro che insieme abbiamo portato avanti». Prosegue anche il tour che sta compiendo il camper vaccinale in Riviera, oggi, dalle 13.30 alle 17.30, stazionerà in via Togliatti, domani dalle 9 alle 13 davanti al Comune in piazza Bambini del mondo, giovedì mattina a Porto d’Ascoli in piazza D’Acquisto, venerdì mattina in piazza Pertini zona Agraria, sabato 20 novembre in piazza del Redentore dalle 13.30 alle 17.30 e il 21 dalle 9 alle 13 in piazza Sacra Famiglia. 


Camper che sta registrando grande successo, basti pensare che nel soggiorno in piazza San Filippo Neri, nei giorni scorsi, sono stati distribuiti 150 biglietti per la prenotazione, tanto che molti cittadini non hanno potuto accedere al servizio. Ancora non è stato individuato un nuovo sito per l’hub vaccinale, dopo la bocciatura del Centro Agroalimentare, ma a questo punto si attende la prossima settima quando scadrà il bando indetto dall’Asur per intercettare un sito proposto dai privati.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA