Assalti alle automobili, i teppisti scacciano le famiglie: scatta la caccia ai guastafeste nei video

Martedì 13 Luglio 2021 di Emidio Lattanzi
Assalti alle automobili, i teppisti scacciano le famiglie: scatta la caccia ai guastafeste nei video

SAN BENEDETTO - Con la scusa della festa hanno creato il finimondo. E adesso rischiano guai seri perché alla stupidità dei gesti commessi nelle ore successive alla vittoria della Nazionale si aggiunge anche l’impudenza di aver fatto tutto di fronte a decine di smartphone che li stavano riprendendo. Quella che è andata in scena prima sul lungomare e poi in centro è stata infatti follia assoluta. 

Papà Aldo da villa Fabbro: «Così il mio Roberto ha chiuso quel cerchio rimasto aperto nel ‘94»

 

La falsa carica

Il primo episodio potenzialmente grave si è verificato sul lungomare intorno a mezzanotte e mezza quando qualcuno ha iniziato a correre all’impazzata affermando che la polizia stava caricando. In pochi secondi una folla impazzita ha iniziato a correre rischiando di travolgere ignari e spaventati passanti. Ovviamente non c’era nessuna carica, soltanto i mezzi delle forze dell’ordine fermi nel tratto in cui il lungomare era diventato zona pedonale. 

Follia in via Gramsci 

In via Gramsci invece è successo davvero di tutto. Un gruppetto di giovani ha bloccato il traffico lanciando petardi, alcuni dei quali anche piuttosto potenti. Hanno letteralmente bloccato la strada a molte auto di passaggio, colpendo i finestrini e saltando sopra cofani e tettini. All’interno di alcuni di quei veicoli c’erano anche bambini terrorizzati. Carabinieri e polizia di Ascoli stanno visionando le immagini per accertare i contorni di quanto avvenuto. In un caso il conducente di un’auto è stato costretto a procedere tra la folla contromano per sfuggire ai facinorosi. I loro volti sono tutti nei filmati consegnati alle forze dell’ordine.

Trentunenne ferito

Ci sono le forze dell’ordine al lavoro su quanto accaduto in via Gramsci, a ridosso dell’intersezione con viale Moretti. Un uomo di trentun anni è finito al Pronto soccorso con delle ferite provocate da qualcosa di tagliente. Il ferimento è avvenuto in centro, proprio nella zona dell’intersezione tra la strada che conduce alla stazione e il corso. L’uomo ai sanitari e alla polizia ha riferito di essersi fatto male da solo con dei pezzi di vetro. Una zona quella sempre molto calda e numerose sono state le risse.

 

Ultimo aggiornamento: 14 Luglio, 08:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA