San Benedetto, truffa del falso incidente, la vittima si sente male mentre è al telefono: soccorsa dal figlio infermiere

San Benedetto, truffa del falso incidente, la vittima si sente male mentre è al telefono: soccorsa dal figlio infermiere
San Benedetto, truffa del falso incidente, la vittima si sente male mentre è al telefono: soccorsa dal figlio infermiere
di Lara Facchini
2 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Maggio 2024, 04:00 - Ultimo aggiornamento: 25 Maggio, 07:24

SAN BENEDETTO - Il tentativo di truffa telefonica non è andato stavolta a buon fine perché la vittima si è sentita male e i malfattori non sono riusciti a completare l’opera. Grande spavento ieri per una donna sola in casa che intorno alle 13 ha ricevuto la telefonata di un uomo.

Spacciandosi per carabiniere della compagnia locale il malfattore annunciava all’anziana che suo figlio era in ospedale in fin di vita a causa di un incidente stradale, intimandole di recarsi subito all'ospedale per stare al suo fianco. Un modus operandi utilizzato per far uscire la vittima prescelta dalla propria abitazione, così da poter aver campo libero ed entrare in azioni per prelevare dalla casa contanti e oggetti preziosi, oppure recandosi presso la casa della persona truffata chiedendo contanti per l'avvocato che si occuperà della causa relativa all'incidente. L’anziana però alla notizia delle gravi condizioni del figlio ha avuto un collasso, ma la fortuna ha voluto che il familiare, infermiere del Madonna del Soccorso, rientrasse a casa proprio in quel momento e trovandola a terra vicino al telefono l’ha subito soccorsa evitando il peggio. Una volta stabilizzata la madre, il figlio si è subito recato dai carabinieri per sporgere denuncia; i militari sono già al lavoro e stanno esaminando i tabulati telefonici per risalire al numero da cui è partita la chiamata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA