San Benedetto, rischio elettrosmog
Quartieri e associazioni si mobilitano

L'incontro tra i presidenti di quartiere
L'incontro tra i presidenti di quartiere
2 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Maggio 2015, 19:50 - Ultimo aggiornamento: 9 Maggio, 06:32
SAN BENEDETTO - Rischio elettrosmog in Riviera, associazioni pro-ambiente e Comitati di quartiere sono in mobilitazione. All’inizio della prossima settimana, due distinte riunioni avranno al centro proprio questo tema, tornato d’attualità dopo la paventata installazione di una nuova antenna per la telefonia mobile in zona San Filippo e dopo certe anomalie a Porto d’Ascoli dove, secondo alcuni residenti, proseguono i malfunzionamenti di apparecchi governati da telecomandi, come portiere delle auto, serrande dei negozi e persino sistemi d’allarme che - con le loro sirene attivate senza motivo apparente - disturbano i sonni di intere famiglie.

La riunione è in programma per dopodomani. Successivamente ci sarà l’incontro di Ambiente e Salute nel Piceno. “In città esiste un problema legato all’inquinamento elettromagnetico - dice il vicepresidente dell’associazione, Massimo Bartolozzi - se così non fosse non ci saremmo mobilitati.

Da questo punto di vista c’è un’ottima collaborazione con i Comitati di quartiere. Stiamo raccogliendo tutti gli strumenti necessari per affrontare la questione nella massima chiarezza e sempre avendo come punto di riferimento principale la tutela dei diritti dei cittadini, in primis quello alla salute”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA