Da ecomostro a oasi del verde, parte il cantiere di piazza Kolbe. Ecco quali uffici ospiterà

Da ecomostro a oasi del verde, parte il cantiere di piazza Kolbe. Ecco quali uffici ospiterà
Da ecomostro a oasi del verde, parte il cantiere di piazza Kolbe. Ecco quali uffici ospiterà
di Alessandra Clementi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Aprile 2022, 09:50

SAN BENEDETTO  - Da ecomostro a oasi del verde. A giorni verrà aperto il cantiere in piazza Kolbe per portare a termine i lavori della palazzina ex Sipa oggi rilevata dalla Fiorilli srl. Edificio dove troverà spazio anche la nuova sede della Polizia municipale. All’interno della nuova palazzina troveranno spazio 18 appartamenti. 

 


E attorno all’immobile sarà realizzato del verde tra giardino e piantumazione di arbusti. In questo modo l’ecomostro sarà solo un lontano ricordo. «Stiamo portando avanti la pulizia del cantiere – spiega il costruttore Fiorilli – poi inizieremo i lavori. Speriamo che non ci siano problemi per l’arrivo di materiali». Palazzina che, come da convenzione stilata con il Comune, dovrebbe essere pronta tra 18 mesi. Lo scorso 5 marzo era avvenuta l’approvazione della variante al Piano regolatore in consiglio comunale, passaggio che aveva acceso semaforo verde all’iter per la definizione del progetto, elaborato dall’architetto Domenico Sfirro, e ora si attende l’apertura del cantiere.

Così dopo 11 anni riprendono i lavori di un’incompiuta che pesava sulla città, non solo per l’edificio che rappresentava una vera bruttura, ma soprattutto per assegnare una nuova sede ai vigili urbani che aspettano da anni e che sono costretti ancora a convivere con l’immobile di via Fileni non più agibile. Nella variante votata in Consiglio è stato previsto il cambio di destinazione d’uso di una porzione del primo piano, individuata nella parte nord della struttura, passata da “uffici” ad “abitazione”.

La ditta ha rinunciato a 628 metri quadrati del livello interrato, originariamente destinato a ospitare i parcheggi privati, per realizzare un’ulteriore porzione di piano interrato di 103 metri ceduti interamente al Comune. Quest’ultimo ha acquisito, tra il piano terra e il primo piano, 455 metri quadrati che sono destinati a ospitare la nuova sede della Polizia municipale, e un’ulteriore porzione della struttura sita al piano interrato per una superficie di 298 metri quadrati da destinare ad autorimessa e servizi collegati al piano soprastante. Sarà pubblico anche il porticato esterno. La ditta inoltre ha corrisposto 20 mila euro in denaro per il quartiere e 540mila euro di fidejussione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA