Arrivano i divieti di sosta. Lavori nella zona nord per la pulizia delle strade, ecco dove non si può parcheggiare

Giovedì 6 Gennaio 2022 di Alessandra Clementi
Iniziata la campagna di pulizia della città

SAN BENEDETTO - Parte la seconda fase dell’operazione di decoro urbano. La prima aveva riguardato il centro e ora ci si sposterà per le vie più a nord del quadrilatero quindi piazza Nardone, via Pizzi, via Risorgimento, via Leopardi, via Spinozzi e via Volturno. A partire da lunedì queste strade saranno interessate da una manutenzione straordinaria di pulizia che interesserà anche i cestini, le sostituzioni di luci. 

 

 

Di conseguenza a partire dalle 8 e fino alle fine dei lavori in piazza Nardone, via Pizzi tratto compreso tra corso Mazzini e via Volturno, via Risorgimento, via Spinozzi, via Leopardi e via Volturno ci sarà il divieto di sosta con rimozione coatta, escluso gli autorizzati. Inoltre è prevista, a seconda degli interventi, qualora fosse necessario per esigenze tecniche, la sospensione temporanea totale o parziale della circolazione veicolare nelle vie direttamente o indirettamente interessate. La ditta esecutrice dei lavori dovrà garantire movieri fissi per tutte le operazioni di movimentazioni di materiali, mezzi e carichi sospesi unitamente a tutte le altre operazioni previste. I movieri inoltre dovranno regolamentare la circolazione pedonale in totale sicurezza. 

Tali interventi seguono la serie di incontri che si sono svolti nelle scorse settimane in Comune, coordinati dal vice sindaco Tonino Capriotti che sentiti Picenambiente, Multiservizi, Cpl Concordia, CiiP, Polizia municipale, ha predisposto una serie di interventi di pulizia partendo dallo spazzamento anche con mezzi meccanici e lo svuotamento dei cestini, si procederà alla pulizia della rete fognaria, controllo delle lampade e la pulizia di corpi illuminanti e pali, controllo della segnaletica orizzontale e verticale e delle buche, pulizia delle caditoie, delle panchine, la sistemazione di cestini e pavimentazioni, infine potatura degli alberi e la sistemazione delle aiuole. Prosegue quindi l’opera di decoro urbano che rappresenta una delle priorità dell’amministrazione e una delle richieste più sentite da parte dei cittadini. «Si tratta di operazioni – spiega Capriotti – che dovranno andare a sistema e svolgersi a scadenza fissa». Successivamente ci si sposterà sempre dal centro verso sud anche se questo avverrà solo dopo la conclusione dei lavori per la realizzazione della pista ciclabile di via Gino Moretti, che si trova ormai nelle fasi finali, quindi verso via Curzi, via Moretti fino a viale De Gasperi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA