San Benedetto, cucciolo di Labrador salvato dai vigili del fuoco. Volo di oltre 10 metri, giocando era piombato in un dirupo

Domenica 16 Gennaio 2022 di Emidio Lattanzi
Il cucciolo durante il recupero dei vigili del fuoco

SAN BENEDETTO - Disavventura per un cucciolo di labrador salvato dai pompieri in seguito ad una caduta In un dirupo profondo una decina di metri. I vigili del fuoco di San Benedetto hanno infatti tratto in salvo il cucciolo che probablimente giocando, non si è accorto di dove stesse andando ed è finito in un dirupo scivolando per circa dieci metri. E' accaduto nella zona del Rustichello, a cavallo tra i territori di San Benedetto e Acquaviva Picena, un'area dove spesso vengono portati i cani e dove, di conseguenza, in passato si sono verificati altri simili incidenti.

 

Quando il cagnolino è caduto, finendo tra le sterpaglie e la fitta vegetazione che si trova in fondo al profondo fossato in cui era scivolato, è subito stato dato l'allarme e sono stati chiamati sul posto i vigili del fuoco del distaccamento di San Benedetto, attrezzati per questo genere di situazioni. I pompieri hanno utilizzato tecniche speleo alpino fluviale ed hanno tratto in salvo il cagnolino restituendolo all'affetto di suoi padroni. In passato, in quella zona, si erano verificati altri incidenti. Il più eclatante vide un cagnolino finire all'interno di un pozzo. Anche in quel caso la situazione si risolse fortunatamente con un lieto fine grazie all'intervento dei vigili del fuoco. Più o meno nella stessa zona, ma più ad Est, un cane era invece stato aggredito, un paio di anni fa, da un cinghiale che lo ridusse in fin di vita. Fu salvato dal tempestivo intervento della padrona prima e del veterinario poi.Per la maggior parte delle situazione che vedono i cani in difficoltà, ad ogni buon conto, sono attrezzati e formati i vigili del fuoco che sono pronti ad intervenire in ogni necessità di questo genere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA