Green pass scaduto sul pullman, passeggera dà in escandescenze: dopo le urla il trasporto all’ospedale per tso

Mercoledì 19 Gennaio 2022 di Emidio Lattanzi
Green pass scaduto sul pullman, passeggera dà in escandescenze: dopo le urla il trasporto all ospedale per tso

SAN BENEDETTO  - Agenti di polizia del commissariato, vigili urbani e un’ambulanza. E’ il dispiegamento di forze che si è reso necessario nella tarda mattinata di ieri dopo che si era venuta a creare una situazione di caos legata ad un Green pass scaduto. Protagonisti della vicenda: una donna, un controllore e un pullman di linea. Tutto è iniziato quando il controllore ha iniziato a verificare che i passeggeri fossero muniti di biglietto e Green pass rafforzato. 

Marche sul filo dell’arancione. Saltamartini: mancano 13 posti letto per far scattare il passaggio di colore. «Covid hospital aperto oltre gli 80 casi gravi»

 


Quando ha controllato una donna, una cinquantatreenne di origini polacche residente a Martinsicuro, ha visto che il biglietto era in regola ma quando ha scansionato il Qr Code del certificato è venuto fuori che il Green pass non era più valido in quanto scaduto. A quel punto è stata applicata la legge che prevede che, chi non abbia la certificazione verde Covid, non può salire né stazionare all’interno degli automezzi pubblici. La passeggera è stata fatta quindi scendere dal pullman all’altezza dell’area di servizio Agip che si trova in via della Liberazione, lungo la Statale 16. E lì è scoppiato l’inferno. Perché la cinquantatreenne ha iniziato a dare in escandescenze iniziando a urlare sbraitando contro il personale in servizio che l’aveva invitata a uscire dal mezzo dopo il controllo. La situazione si è fatta talmente tesa che sul posto sono arrivati prima i vigili urbani e poi, a supporto, la pattuglia della polizia del commissariato di San Benedetto. Ma malgrado l’intervento delle divise la donna non ha voluto saperne di calmarsi. 


Il clima si è surriscaldato e la situazione ha rischiato di degenerare tanto che è stata chiamata, sul posto, un’ambulanza del 118 partita dalla postazione Potes dell’ospedale di San Benedetto per un accertamento sanitario obbligatorio. La passeggera, non senza difficoltà, è così stata accompagnata al Madonna del Soccorso. E in ospedale, un paio d’ore prima, era finito anche un anziano di 86 anni investito da una Mercedes all’incrocio tra via Marsala e via Verga, nel quartiere di San Filippo Neri.

 

Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio, 08:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA