Simboli satanici disegnati su una colonna della piazza vicino a una chiesa

Sabato 11 Settembre 2021 di di Marco Braccetti
Uno dei simboli satanici

SAN BENEDETTO -  Il blasfemo a due passi dal sacro. Davvero sgradevole la situazione che viene segnalata in piazza San Filippo Neri. A pochi metri dall’omonima chiesa parrocchiale, su di una colonna del loggiato nella parte sud, campeggiano un pentacolo ed una croce rovesciata. Due simboli di chiaro riferimento satanico, realizzati in vernice spray nera.

 

Non è dato sapere se si tratta di un semplice imbrattamento (come in verità ce ne sono migliaia lungo tutta la città) o se c’è qualcosa di più inquietante sotto. Certo, la vicinanza ad una chiesa di certi simboli maligni fa rabbrividire passanti e residenti della zona. Purtroppo, non è la prima volta che questa simbologia appare sui muri di San Benedetto. Nel 2017, sotto il pontino lungo del centro vennero realizzati dei pentacoli, accompagnati dalla sigla “666”: citata nell’Apocalisse di San Giovanni come numero della bestia, attualmente considerata come un simbolo del Demonio.
Ancor prima, nel 2015, stesso turpe imbrattamento nel sottopassaggio di via Fiscaletti (davanti all’ex cinema delle Palme) ed in via Toscana: nell’edicola votiva dedicata a Sant’Antonio da Padova.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA