Carabinieri salvano padre di famiglia dal suicidio dopo una accesa lite in famiglia

Domenica 5 Dicembre 2021
Carabinieri salvano padre di famiglia dal suicidio dopo una accesa lite in famiglia

SAN BENEDETTO  - Giorni di controlli per i carabinieri che hanno battuto a tappeto il territorio della Riviera delle Palme sia per vigilare sullo spaccio di droga e monitorare la situazione sul fronte delle normative anticontagio Covid.

 

I militari del comando provinciale, anche alla luce delle direttive della Prefettura e nell’ottica di creare una maggiore cornice di sicurezza con l’approssimarsi delle prossime festività, hanno infatti intensificato i servizi di controllo del territorio, identificando centinaia di utenti della strada tra cui numerosi soggetti di interesse operativo, elevando decine di sanzioni al codice della strada soprattutto per quei comportamenti alla guida ritenuti pericolosi e scorretti che possono mettere a rischio la vita delle persone. Servizi preventivi svolti in piena sinergia anche con le unità specializzate del Nas di Ancona che hanno controllato con incisività esercizi pubblici, locali di intrattenimento ed i luoghi di maggior aggregazione giovanile della riviera con funzioni anti-pandemiche, in attesa dell’arrivo del “super green pass”.

Nell’ambito delle verifiche sulla “movida” di San Benedetto sono state identificate 65 persone di cui circa 9 stranieri e controllati una ventina di esercizi pubblici elevando sanzioni per circa mille euro per violazioni in materia anti-Covid19. Inoltre, un 21enne sanbenedettese è stato sottoposto all’obbligo firma ed al divieto di allontanamento dal comune di residenza per spaccio di sostanze stupefacenti mentre un suo coetaneo è stato segnalato alla prefettura per uso personale di stupefacenti essendo trovato in possesso di cinque grammi di marijuana.
Infine i carabinieri hanno rintracciato in buono stato di salute un uomo che, dopo una accesa lite in famiglia, aveva minacciato di togliersi la vita. L’episodio è avvenuto in un centro dell’hinterland sambenedettese.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA