Finita la tregua, ripartono i cantieri sull'autostrada A 14: ecco dove verranno posizionati e quanto dureranno

Sabato 18 Settembre 2021 di Laura Ripani
L'incontro in auditorium

SAN BENEDETTO -  Ancora mesi di passione per la strade del Piceno e del Fermano: ripartono infatti da lunedì i cantieri sull’Autostrada A 14 nel sud delle Marche. Ma c’è una buona notizia: stanno andando avanti speditamente i progetti per la 3ª corsia dell’A 14 alla quale, al momento, alcuna amministrazione comunale si è opposta al contrario di qualche anno fa.

 


Tre i cantieri principali: due in carreggiata nord nella galleria di Porto San Giorgio e nella galleria di Pedaso, e una in carreggiata sud, nella serie di gallerie di Grottammare. Sono quindi state concordate tra Regione Marche e Società Autostrade anche le date di sospensione nel tratto marchigiano: se, infatti, si ricomincia il 20 settembre, sarà solo dal lunedì al venerdì, mentre dal 4 ottobre saranno operativi 7 giorni su 7, quindi anche nei weekend, su tre turni di lavoro che copriranno le 24 ore. E sarà così per i mesi successivi, ma con alcune pause durante le festività: Tutti i Santi (29 ottobre-2 novembre), Immacolata (3-9 dicembre), Natale (23 dicembre-10 gennaio), Pasqua (15-26 aprile), 1° Maggio, Festa della Repubblica (1°-6 giugno e nella prossima stagione estiva (24 giugno- 6 settembre).

«La priorità per la Regione è la gestione dei cantieri evitando il più possibile i disagi per gli utenti» ha detto il presidente Francesco Acquaroli ai sindaci e ai dirigenti delle associazioni di categoria riuniti nell’auditorium sambendettese alla presenza della società Autostrade per l’Italia che è intervenuta con i propri tecnici». Il governatore era accompagnato dall’assessore al Bilancio Guido Castelli che ha sottolineato l’importanza di sviluppare il trasporto ferroviario. «Stiamo lavorando con i sindaci del territorio e con Trenitalia - ha spiegato l’ex sindaco di Ascoli - per un collegamento speciale con l’aeroporto di Falconara e l’ospedale di Torrette». Con lui il collega alle Infrastrutture Francesco Baldelli il quale invece ha evidenziato come «la collaborazione con il ministero delle Infrastrutture e Società Autostrade ha per la prima volta portato a concordare una programmazione a lungo termine che ci consente di dare certezze ai sindaci del territorio».


E mentre alcuni amministratori come quello di Grottammare Enrico Piergallini hanno ribadito l’importanza di prevedere ristori per i Comuni che dovranno sopportare i disagi alla viabilità e l’usura delle proprie strade, Baldelli ha confermato che questi ci saranno sulla base dei nuovi accordi presi con la Società autostrade. Circa la terza corsia la mole di traffico patita all’inizio dell’estate ha evidenziato ancora di più la necessità di portare il prima possibile a tre corsie anche il tratto da Porto Sant’Elpidio a San Benedetto. «È un’opera necessaria per la quale ci stiamo impegnando e continueremo a lavorare - spiega Acquaroli -: su sollecitazione della Regione, ministero e Autostrade hanno istituito un tavolo tecnico per velocizzare le pratiche. Il ministero ha dato indirizzo ad Autostrade di portare avanti lo studio di fattibilità della terza corsia da Pedaso a San Benedetto e Autostrade si è già attivata. Al contempo, è in fase di revisione il progetto definitivo fino a Pedaso. Abbiamo riscontrato infatti un interessamento reale da parte del Ministero e della Società Autostrade».

Ultimo aggiornamento: 14:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA