Brodetto protagonista dell’estate in Riviera: il Circolo dei sambenedettesi sta preparando l’evento

Brodetto protagonista dell estate in Riviera: il Circolo dei sambenedettesi e la Tuber Comunications stanno organizzando l evento
Brodetto protagonista dell’estate in Riviera: il Circolo dei sambenedettesi e la Tuber Comunications stanno organizzando l’evento
di Emidio Lattanzi
3 Minuti di Lettura
Sabato 5 Marzo 2022, 06:10

GROTTAMMARE  - Il Circolo dei sambenedettesi pianifica l’estate 2022 e lancia dei progetti per i quali attende una risposta dall’amministrazione comunale. Perché si tratta di una lunga serie di iniziativa legate a due fattori catalizzatori: i 90 anni dall’inaugurazione del lungomare di San Benedetto e la valorizzazione del piatto tipico, il brodetto.

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto è in fase di organizzazione un evento che il Circolo porterà avanti insieme alla Tuber Comunication di Stefano Greco, forte della propria storia di ideatore e organizzatore di eventi importanti e ormai consolidati sul territorio come Fritto Misto e Anghiò. L’evento si chiama “Se non è zuppa è vredétte” e dovrebbe tenersi nel mese di luglio. Questa, almeno, è l’intenzione del presidente del Circolo Gino Troli. «Sul brodetto vogliamo fare di più - ha spiegato - e mettere a disposizione le conoscenze e la competenza del nostro circolo nella storia marinara e nella tutela delle tradizioni per realizzare il grande evento che manca per mettere il nostro brodetto al centro della cucina marchigiana e dell’attenzione nazionale. A partire dalle indicazioni del professor Renato Novelli che nel suo libro “Brodettogonia” aveva individuato le tre tipologie del piatto, il brodetto di bordo, quello domestico delle case, quello poi diventato diffuso grazie alla ristorazione di qualità».

E’ stata presentata al sindaco una  proposta di manifestazione estiva incentrata su queste tre preparazioni, la cui storia si vuole documentare e far conoscere attraverso la collaborazione tecnica con la struttura di Tuber Communications. «E’ un progetto - spiega Stefano Greco della Tuber - che punta ai tre brodetti: quello di casa, quello di bordo e quello del ristorante dando così via libera ad un mare di possibilità mantenendo sempre gli ingredienti fondamentali di questo piatto. La struttura è molto semplice e l’evento prevede una serie di situazioni dove c’è anche un serio approfondimento culturale. Ma l’idea è anche quella di prendere per mano il turista e fargli fare la spesa insieme al cuoco e fargli preparare il brodetto assistendo così a come viene pulito il pesce e realizzato il piatto».

Sempre a luglio dovrebbero inoltre entrare nel vivo le celebrazioni per i novant’anni dall’inaugurazione del lungomare di San Benedetto. Si parla di incontri e spazi espositivi ma anche di tante altre iniziative che sono state proposte all’amministrazione per celebrare l’anniversario di uno dei luoghi simbolo della città e dell’intera Riviera delle palme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA