Steward privati all’asta del porto: «Un agente solo è insufficiente». Il consigliere Ballatore conferma: «Sono aumentati i commercianti»

Mercoledì 5 Maggio 2021 di Emidio Lattanzi
L'asta del mercato ittico

SAN BENEDETTO - Il Comune potrebbe attivare un servizio di vigilanza privata per il mercato ittico di San Benedetto. E’ infatti in fase di valutazione la possibilità di affiancare alla polizia locale che segue l’asta notturna, anche due steward per garantire il corretto funzionamento di tutte le operazioni anche in considerazione del fatto che tra commercianti interni e commercianti che arrivano da fuori, il numero di fruitori del servizio è aumentato. Lo conferma il consigliere delegato al porto Mario Ballatore. 

LEGGI ANCHE:

Lei è in auto col finestrino aperto, lo scippatore le strappa il Rolex e scappa in sella allo scooter

 


«Si tratta di un’idea che stiamo valutando - afferma - proprio al fine di garantire qun attento monitoraggio di tutta la situazione e il corretto funzionamento delle cose durante le fasi dell’asta, ma anche prima e dopo le operazioni». Il tutto rientra in una serie di interventi di manutenzione che sono stati effettuati nei giorni scorsi. Tra questi il rifacimento della segnaletica orizzontale proprio al fine di gestire al meglio i numerosi mezzi da lavoro che entrano ed escono continuamente dalla struttura, e poi anche una migliore classificazione del personale in servizio attraversi appositi badge. Il tutto mentre è di fatto ferma la commissione del mercato ittico che non riesce più a riunirsi per una questione di equilibri interni. 


Del tavolo fa infatti parte la consigliera comunale Rosaria Falco che era entrata come rappresentante della minoranza. Nei mesi scorsi è però rientrata tra le fila della maggioranza e per questo motivo occorrerà nominare un nuovo membro. «E’ una questione di equilibri - spiega Ballatore - non un atto dovuto. Avremmo potuto continuare a mantenere quella composizione ma vogliamo fare le cose per bene ed è giusto che su quella sedia ci sia un rappresentante dell’opposizione». Occorrerà così attendere il consiglio comunale che sarà chiamato ad individuare chi, tra le fila della minoranza, prenderà il posto di Rosaria Falco che, in questo modo, uscirà dalla commissione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA