San Benedetto, le campane del Torrione
per i 100 anni dalla Grande Guerra

Domenica 24 Maggio 2015
La cerimonia per i 100 ani dalla Grande Guerra

SAN BENEDETTO - Le campane della Torre dei Gualtieri hanno suonato ricordando a tutta la cittadinanza i cento anni dall'inizio della Prima Guerra Mondiale. Rintocchi di campane assieme a un minuto di silenzio osservato dalle autorità dinanzi al Monumento ai caduti di viale Moretti. Poi con l'inno nazionale eseguito dal "Concerto Bandistico Città di San Benedetto" si è aperta la manifestazione proseguita nella sala consiliare, piena di autorità civili e militari ma anche di cittadini.

Dopo il saluto delle autorità, è intervenuto Giuseppe Merlini, responsabile dell'archivio storico comunale, che ha presentato il libro da lui curato e intitolato "Dopo il radioso maggio: San Benedetto e la Grande Guerra". Con l'aiuto di alcune diapositive, Merlini ha illustrato i luoghi della città che portano memoria delle vicende e dei caduti della Prima Guerra Mondiale.

La pubblicazione, attraverso una dettagliata ricerca e numerosi documenti d'archivio e immagini inedite, racconta i quattro anni in cui la nostra città dovette fare i conti con la guerra. Il Novecento era iniziato nel migliore dei modi per San Benedetto, con numerose opere pubbliche messe in cantiere, una buona crescita urbana e anche demografica ma l'entrata in guerra dell'Italia contro l'Austria, che determinò il divieto assoluto di pesca in Adriatico per tutti gli anni del conflitto, produsse un arresto generale dovuto anche ad una vera e propria crisi economica per l'arresto forzato delle attività marinare e di tutto l'indotto.

Ultimo aggiornamento: 26 Maggio, 18:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA