Il contenitore di legumi pesante 3 quintali lo travolge e lui batte la testa: operaio gravissimo

Rotella, il contenitore di legumi pesante 3 quintali lo travolge e lui batte la testa: operaio gravissimo
Rotella, il contenitore di legumi pesante 3 quintali lo travolge e lui batte la testa: operaio gravissimo
di Luigi Miozzi
4 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Dicembre 2020, 09:23

ROTELLA - Un recipiente di grandi dimensioni con all’interno dei legumi gli è caduto addosso gettandolo pesantemente a terra e facendogli sbattere violentemente il capo sul pavimento: grave infortunio sul lavoro.

LEGGI ANCHE:

È ricoverato in gravi condizioni all’ospedale regionale di Torrette dove è stato trasportato in eliambulanza, D. B., l’operaio di 56 anni di Ripaberarda che ieri mattina è rimasto coinvolto in un incidente che si è verificato all’interno dello stabilemento di Rotella della Covalm, l’azienda specializzata nella lavorazione di alimenti surgelati.

La ricostruzione

Stando ad una prima ricostruzione dell’accaduto, intorno alle 7,30 di ieri mattina, l’operaio stava effettuando alcune operazioni del processo produttivo quando, durante la movimentazione del recipiente di grosse dimensioni con all’interno dei legumi e del peso di oltre 300 chilogrammi, per cause che sono ora al vaglio delle autorità competenti, si è sbilanciato dal supporto finendo addosso al cinquantaseienne. Il contenitore avrebbe colpito l’operaio alle gambe, facendogli perdere l’equilibrio e provocandone la caduta a terra e sbattendo violentemente il capo sul pavimento. Immediatamente sono scattati i soccorsi e sul posto è arrivata un’ambulanza del 118 con il personale sanitario a bordo che ha provveduto a fornire le prime cure all’operaio.
Le sue condizioni, però, sono apparse subito gravi tanto da richiedere l’intervento dell’eliambulanza. Dopo pochi minuti, l’elicottero è atterrato non molto distante dallo stabilimento in cui si è verificato l’incidente e, dopo aver caricato il ferito a bordo, è ripartito alla volta dell’ospedale regionale di Torrette. Qui, D. B. è stato sottoposto ad accertamenti diagnostici al fine di definire il suo quadro clinico e far valutare ai medici l’eventualità di sottoporlo ad un delicato intervento chirurgico. Le sue condizioni vengono definite gravi e la prognosi è riservata. Spetterà agli ispettori del settore prevenzione incidenti e infortuni sul lavoro dell’Area vasta 5 giunti sul posto, ricostruire la dinamica dell’incidente.
L’importanza del rispetto delle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro viene evidenziata anche dai sindacati. «Apprendiamo del grave incidente avvenuto alla Covalm di Rotella. Il primo pensiero che come Flai-Cgil vogliamo rivolgere è diretto al lavoratore coinvolto nell’incidente; vogliamo stringerci a lui, e porgergli l’augurio di riprendersi al più presto - sostiene Daniele Lanni, segretario generale della Flai Cgil di Ascoli -. In attesa che si faccia chiarezza su quanto accaduto, crediamo sia necessario esprimere la nostra preoccupazione per un altro incidente sul lavoro. La sicurezza sul lavoro è la priorità, e non può mai essere messa in secondo piano. In questo periodo storico, capita troppo spesso che le necessità produttive ed economiche impongano ritmi di lavoro eccessivi, esponendo a dei rischi. Il lavoro è un diritto e non può e non deve essere soggetto mai a rischi. È compito di tutti tenere sempre alta l’attenzione sulla sicurezza sul lavoro, per non dover sentire di episodi come questo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA