Il Papa, il Presidente Mattarella e ora il ct Roberto Mancini. La sedia di Centimetro Zero colpisce ancora al cuore

Domenica 29 Agosto 2021
I ragazzi della locanda Centimetro Zero e il ct della Nazionale Roberto Mancini

PAGLIARE - «Ringrazio tutti i ragazzi della Locanda per questa bellissima seggiola, leggo qui i vostri nomi e appena possibile vi vengo a trovare». Sono bastate queste poche parole a far esplodere una gioia incontenibile tra i giovani di Centimetro Zero. All’altro capo del telefono, in viva voce, c’era Roberto Mancini, il ct della nazionale che ha tenuto con il fiato sospeso ed emozionato tutti, fino alle lacrime, negli Europei 2021.

 

I giovani del ristorante sociale, che a Pagliare impiega collaboratori con disabilità intellettive, hanno ancora vivo il ricordo di quelle serate di inizio estate e poter sentire la voce del mister al telefono è un’emozione fortissima. E così, dopo le seggiole decorate per il Presidente Mattarella e per il Papa, ora è stato il turno di Roberto Mancini.

«E’ stato proprio durante la serata della finale – racconta Roberta D’Emidio, responsabile del progetto sociale Locanda del Terzo Settore -, al culmine dell’emozione per la vittoria dell’Italia, che i ragazzi hanno pensato di regalare una sedia al Mister che è anche nostro conterraneo. Ringraziamo Roberto Mancini per tutto il tempo che ci ha dedicato e i suoi genitori, mamma Marianna e papà Aldo, che hanno fatto da tramite con disponibilità e dolcezza nella consegna del dono».

«Il pezzetto che ci mancava per essere i ragazzi più felici d’Europa ce lo hai regalato», la dedica per Mancini decorata sullo schienale della seggiola.

Ultimo aggiornamento: 30 Agosto, 09:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA