Litigio per la playstation con il fratello, rischia di volare dal balcone. Un carabiniere lo salva

Provvidenziale intervento dei carabinieri ad Offida
Provvidenziale intervento dei carabinieri ad Offida
di Nicola Savini
2 Minuti di Lettura
Domenica 28 Marzo 2021, 04:50 - Ultimo aggiornamento: 15:29

OFFIDA - Acceso diverbio tra due giovani fratelli offidani passati poi alle mani per contendersi il controllo della playstation.

 

Il fatto è avvenuto l’altra sera, al terzo piano di una palazzina popolare ubicata in Borgo Cappuccini di Offida, dove appunto i due giovani vivono con i propri familiari i quali, visto che la situazione era sul punto di degenerare, hanno pensato bene di allertare le forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE

TikTok incorona Melissa Massetti, 400mila followers per i suoi video

Croce Azzurra e medici di famiglia: ecco la task force per le vaccinazioni


L’intervento
Provvidenziale è stato l’intervento dei carabinieri della locale stazione comandata dal maresciallo Carlo Laera, arrivati tempestivamente sul posto, dal momento che il banale litigio poteva trasformarsi in tragedia poiché uno dei fratelli ha tentato di fuggire dal balcone scavalcando la ringhiera senza considerare di trovarsi al terzo piano. Uno dei carabinieri intervenuto è riuscito ad afferrarlo proprio mentre si stava lanciando nel vuoto. Tutto, comunque, è andato bene. Alla fine, il giovane se l’è cavata con una distorsione alla spalla, mentre il militare che lo ha salvato da ben più gravi conseguenze ha riportato un trauma contusivo. L’episodio che ha movimentato la notte offidana sembra essere finito qui, ma sarà opportuna una profonda riflessione su quanto accaduto, pensando alle probabili gravi conseguenze che un banale litigio tra fratelli avrebbe potuto provocare. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA