Decessi sospetti all'ospizio, ipotesi angelo della morte: arrestato infermiere accusato di otto omicidi

Lunedì 15 Giugno 2020
Offida, morti sospette all'ospizio: arrestato infermiere accusato di otto omicidi

OFFIDA - Morti sospette nella Rsa di Offida: sono scattate le manette per l'infermiere su cui gli inquirenti stavano indagando a da tempo.

LEGGI ANCHE:
Muore a 69 anni il regista Rodolfo Craia, aveva lavorato a teatro e allo Sferisterio

Mario, 53 anni da compiere a settembre, muore con lo scooter sulla strada di casa


L'uomo è stato arrestato alle prime luci dell'alba dai carabinieri di Ascoli in relazione
a otto omicidi volontari e quattro tentati omicidi di anziani pazienti ospiti della casa di riposo, avvenuti tra il 2018 e il 2019. Nel blitz sono stati impegnati diversi militari del nucleo investigativo di Ascoli Piceno, della compagnia di San Benedetto del Tronto e della stazione di Offida.

L'INDAGINE
È accusato di omicidio aggravato, continuato e di tentato omicidio aggravato, continuato e
lesioni gravi, l'infermiere 57enne, già in servizio presso la R.S.A. di Offida, finito al centro delle indagini dei carabinieri del comando provinciale di Ascoli Piceno che hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Ascoli
Piceno. Il 57enne è accusato di aver per aver volontariamente causato, a partire dal gennaio 2017 al febbraio 2019, «il decesso di otto pazienti di quella struttura, tentando di causarne altri quattro, somministrando illecitamente farmaci in dosaggi tossici o letali e
comunque incompatibili con le terapie prescritte».

Ultimo aggiornamento: 10:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA